Home Storie Racconti di genitori

Mamma Irene e la nascita di Sofia

di mammenellarete - 10.03.2009 - Scrivici

racconto-irene_big.180x120
Ciao a tutte, accolgo con gioia l'invito a raccontarvi la mia esperienza. Mi chiamo Irene, ho 27 anni ed il 21/6/2008 è stato il giorno più bello della mia vita perché è nata mia figlia Sofia. La mia gravidanza è stata bellissima, non ho sofferto di nausee, non essendo immune alla toxo ho avuto qualche limitazione col cibo che però non mi ha impedito di ingrassare 17 kg, :-) che sto finendo di perdere a fatica...

Ho fatto un ecografia al mese, mio marito non se ne è mai persa una, la prima è stata la più emozionante... è indescrivibile quello che si prova a sentire che c'è un cuoricino che batte dentro di te...per non parlare di quando senti scalciare per la prima volta...mi stupivo io stessa di quanto amassi già quell'esserino, ancor prima di tenerlo fra le braccia. Durante la morfologica abbiamo appreso che aspettavamo una bimba e che avevo la placenta bassa, mi diedero un mese di riposo, al successivo controllo era risalita.

 

 

Intorno ai primi di maggio, io che ero terrorizzata dal dolore decisi di far nascere la bimba a Lodi, poiché li era l'ospedale più vicino che faceva l'epidurale, avevo anche deciso insieme a mio marito che sarebbe stato al mio fianco durante il travaglio, ma non durante il parto. Secondo me la presenza del padre è una scelta soggettiva, che se posta sottoforma di obbligo, può essere vissuta traumaticamente.

 

Il 18 maggio (era un sabato notte) ero sdraiata sul divano, improvvisamente mi accorsi che perdevo sangue, rosso vivo, in circa mezz'ora eravamo già a Lodi, mi ricoverarono per 2gg, mi dissero che probabilmente si trattava di un capillare, non ero convinta, ma fui contenta di tornare a casa. Da fine maggio, a giugno feci regolari monitoraggi.... il 19 giugno (la data prevista del parto era il 27/06) ebbi nuovamente delle perdite di minore entità, andai subito all'ospedale, dopo avermi visitato, mi dissero che si trattava dell'utero che iniziava a prepararsi.... solo dopo, seppi che era la placenta che iniziava a staccarsi....due giorni più tardi, la mattina del 21/06 ebbi nuovamente delle perdite forti...

 

La cosa che mi fece più paura era il non sentire muoversi la bimba... entrai all'ospedale alle 11.15, dopo 3 minuti di monitoraggio e una visita ginecologica, mi dissero che occorreva procedere con un taglio cesareo d'urgenza... Il panico: un’ infermiera mi stava depilando, un altra mi metteva la flebo, l'anestesista mi spiegava i rischi che correvo con un anestesia totale avendo fatto colazione (in caso di vomito avrei rischiato la polmonite)...

 

Intanto mia mamma che mi aveva accompagnato stava telefonando a mio marito... mi portarono in sala operatoria, avevo molta paura, mi incoraggiava solo il fatto che da li a poco avrei visto Sofia....

 

Alle 12.23 è nata, 3.680 kg x 62 cm... bellissima, mia mamma e mio marito l'han vista subito, io purtroppo mi sono svegliata in camera ed ho appreso che le perdite erano dovute ad un distacco placentare, che la bimba era sana e bella ma a causa di una sofferenza fetale liquido tinto 3 doveva stare in osservazione... che tristezza, non mi potevo muovere ed ero l'unica senza la sua bimba, agli stati d'animo, aggiungiamoci la rabbia con l'ospedale che 2 gg prima aveva ignorato le mie lamentele fondate... Ho visto Sofia la 1 volta alle 2.45 del mattino del 22/06..... l'ho allattata e ci siamo addormentate... amore a prima vista...per 2gg me la portavano solo per mangiare, dopodiché siamo tornati a casa... nessun problema...siamo un trio perfetto...

 

un bacio a tutte le mamme Irene e Sofia

 

Raccontaci il tuo parto sul forum "E' nato"!

 

articoli correlati