Home Storie Racconti di genitori

Mamma di un bambino con malformazione genetica alla gamba sinistra

di mammenellarete - 01.03.2021 - Scrivici

bambino-10-anni
Fonte: Shutterstock
Mattia, mio figlio, è un bambino di 10 anni nato con una malformazione congenita alla gamba sinistra, denominata Emimelia Tibiale

Emimelia Tibiale, la nostra storia

Sono Roberta mamma di Mattia, un bambino di 10 anni nato con una malformazione congenita alla gamba sinistra, denominata Emimelia Tibiale. Viviamo in un paese in provincia di Lecce.

Ho scoperto della sua malformazione in gravidanza, durante l'esame morfologico.

Le prime parole pronunciate dai dottori sono state queste: "il bambino potrebbe avere una displasia incompatibile con la vita". Non so descrivervi quello che ho provato, il mondo mi è sprofondato in un attimo, tutti i sogni per quel bambino in grembo sono svaniti.

A Lecce incontro un ginecologo dal cuore grande che mi indirizza nel miglior centro di Genova per ulteriori esami. Iniziano i lunghi viaggi in questa nuova città all'inizio odiata tanto, Genova, dove Mattia è stato in cura per 9 anni.

10 anni di lotte

Non mi soffermerò a parlare delle lotte che abbiamo combattuto perché sono stati 10 anni di lacrime, sofferenza, preoccupazioni, per non parlare dei problemi creati sempre dalla burocrazia italiana. Nel 2019 iniziano i nostri problemi, decidiamo di spostarci a Firenze, e l'ortopedico che visita Mattia, ci dice in modo molto razionale, che in Italia ci sono pochi medici che possono mettere mani sulla gamba di Mattia senza arrecare danni permanenti e ci indica i nomi.

Passiamo un anno a cercare di capire a chi affidare la felicità di Mattia, dalle nostre scelte dipendeva il futuro sereno di nostro figlio.

L'operazione e la vittoria

Finalmente 08 Luglio 2020 Mattia viene operato a Milano vince la sua battaglia! Ed è questo che vogliamo gridare: la sua vittoria che deve rappresentare la speranza per tanti bambini e genitori che si trovano a vivere gli stessi nostri percorsi, e vogliamo anche raccontare come in questo periodo, dove il Covid ruba la nostra vita, esiste comunque la buona sanità e dottori che con tante difficoltà rendono possibile tutto questo... Raccontare come il covid non togli la voglia di vincere, anzi.... Grazie a dei super medici.

Mattia è un bambino veramente forte, ama cantare, la passione che lo ha aiutato a vincere nei momenti di più grande dolore, cantando i suoi idoli, Albano e Bocelli.

Adesso Mattia comincia lentamente a camminare, ed il suo sogno è aiutare tanto gli altri bambini, per il momento, cantando per quelli in ospedale.

Di mamma Roberta

(Vuoi scriverci la tua storia? Mandala a redazione@nostrofiglio.it per vederla pubblicata sul sito)

TI POTREBBE INTERESSARE