Home Storie Racconti di genitori

Mamma di sette figli. Vi racconto la mia storia

di Nostrofiglio Redazione - 11.07.2013 - Scrivici

relax-famiglia.180x120
Ho lasciato i miei figli in Colombia per poterci tutti mantenere e in Italia ho conosciuto il mio principe azzurro. Ci amiamo tanto e in due abbiamo nove figli! Ciao sono Lina  Herrera Eslava e sono madre di sette meravigliosi figli. Sono Colombiana e anche se penserete che il mio caso si vede spesso nel mio paese, non è così... ve lo assicuro. Ho avuto il mio primo figlio a 17 anni, (Julian..adesso lui ha 24 anni), mi sono sposata di nascosto a 15...

(l'errore è stato il matrimonio, mai mio figlio) e a 19 ci siamo lasciati. Il matrimonio è stato annullato visto la mia età e dato che ci eravamo sposati senza il consenso dei miei genitori.

 

A 21 ho conosciuto il padre degli altri 4 miei figli, ho provato tutti i metodi di pianificazione, ma i miei bambini non ne volevano sapere... così sono arrivati Sebastian, Laura, Valentina e Lina.

 

Non era facile, abbiamo passato dei brutti momenti... economici, famigliari, maltrattamenti psicologici e non...

 

E dopo 10 anni mi hanno dato l’opportunità di venire in Italia... Scelta sofferta perché dovevo lasciare i miei bambini, ma non avevo altra possibilità: o facevo di tutto per lavorare per loro o rimanevo senza lavoro, sola con 5 figli da mantenere, da mandare a scuola, da vestire ecc.

 

Così ho deciso. Il 13 aprile del 2001 lasciando i miei piccoli sono arrivata in Italia a Genova... Subito a fare un corso d’italiano perché non sapevo neanche una parola, sono andata in una chiesa che aiuta gli immigrati a cercare lavoro, insegnando anche da come fare un letto, servire un tavolo, gestire gli anziani e mille altre cose...

 

Nel mentre badavo un bambino di una mia connazionale e facevo qualche lavoretto di pulizia.

 

Fortunatamente ho trovato lavoro assistendo un anziano con vitto e alloggio. Una famiglia italiana bravissima, riuscivo a fare anche altri lavori, mentre portavano lui a fare fisioterapia, mi lasciavano il tempo libero, così facevo pulizie in case e negozi. Ho lavorato per quasi un anno e mezzo finché il mio vecchietto si è ammalato tanto che a casa era impossibile gestirlo, viene ricoverato. La moglie mi ha offerto di continuare a vivere lì.

 

Ho trovato un nuovo lavoro. Ho cercato anche una nuova casa: non potevo più rimanere lì e si ricominciava da un’altra parte...

 

I bimbi stavano bene riuscivo a mantenerli e a non farli mancare nulla ed era dura mi mancavano troppo ma sapevo che il mio sacrificio serviva a qualcosa...

 

Poi un giorno la mia vita si preparava a cambiare di nuovo, le mie preghiere di una vita migliore venivano ascoltate, il mio principe è arrivato, una persona che avevo conosciuto prima dove lavoravo ma che non immaginavo mi avesse notata. Padre anche lui di due figlie e separato, si è fermato per offrirmi un passaggio e da quel giorno non ci siamo più lasciati.

 

Mi ha aiutata per andare a trovare i miei cari, mi ha accettata con tutti i miei impegni, mi ha sempre amata, abbiamo avuto due bellissimi bambini Ambra che ha 9 anni e Thomas che ne ha 5, ci siamo sposati due anni fa, e per finire la favola mi ha aiutata a portare tutti i miei figli qua.

 

Ora sono con me e adesso abbiamo aggiunto l’ultimo pezzo del puzzle per completare la mia bellissima famiglia. Non è facile perché siamo persone normali, non ricchi, semplici senza pretese, con solo la voglia di continuare a lottare per la nostra famiglia. E questa è la mia storia: ogni giorno ne scrivo un po', spero solo di continuare a scrivere delle belle cose come fin'ora...

 

di Lina

 

(Storia arrivata per email a redazione@nostrofiglio.it)

 

 

redazione@nostrofiglio.it

 

Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it

 

TI POTREBBE INTERESSARE