Home Storie Racconti di genitori

Mamma a 22 anni per colpa di un preservativo: "Tutto è andato meravigliosamente bene"

di mammenellarete - 09.06.2016 - Scrivici

mammabimba.600
Rimasi incinta a 22 anni. Era meno di un anno che ero fidanzata e quel pomeriggio di dicembre scivolò il preservativo. Decidemmo di tenere la bimba, senza pensarci troppo. Eravamo felici insieme, nonostante fossimo molto giovani.A luglio finalmente andammo ad abitare insieme, a settembre nacque la nostra bimba. Noi abbiamo voluto rischiare e ce l'abbiamo fatta senza dover rinunciare a nulla.

Era meno di un anno che ero fidanzata e quel pomeriggio di dicembre scivolò il preservativo. Sapevo che rischiavo, sapevamo che poteva succedere di restare incinta, ma decidemmo di affidarci al destino.

 

Eravamo sicuri della nostra relazione e certi che volevamo passare la nostra vita insieme. Se Dio voleva regalarci un figlio voleva dire che quello era il momento giusto, che il destino ce lo aveva donato, non potevamo fare una scelta differente, la pillola del giorno dopo per noi non poteva essere un'opzione da tenere in considerazione.

 

Se mai un giorno avessimo cercato un figlio e non fosse arrivato, non ci saremmo mai dati pace, la domanda: "E se quella sarebbe stata la volta buona?" ci avrebbe tartassato a vita.

 

A gennaio feci il test di gravidanza ed era positivo, mi misi a piangere per il turbine di emozioni e pensieri che affollavano la mia mente, ero felice e spaventata allo stesso tempo. Lo dissi al mio compagno ed entrambi eravamo convintissimi di voler tenere quel bimbo.

 

Informammo i nostri genitori: mia madre fu subito felicissima nonostante avessi soltanto 22 anni, mio padre al contrario non la prese molto bene. Iniziammo a cercare casa, comprammo i mobili, la paura di non farcela era grande perché lavorava soltanto lui.

 

Pian piano la gravidanza procedeva, a maggio scoprimmo che era una femminuccia, sarebbe stata la nostra principessa.

 

A luglio finalmente andammo ad abitare insieme, a settembre nacque la nostra bimba. Noi abbiamo voluto rischiare e ce l'abbiamo fatta senza dover rinunciare a nulla.

 

Una cena al mese e una settimana al mare finora siamo riusciti a farle e dopo due anni, visto che abbiamo trovato il nostro equilibrio, abbiamo deciso che è giunto il momento di dare un fratellino alla nostra bimba.

 

di Roberta

 

(storia arrivata alla pagina Facebook di Nostrofiglio.it)

 

Ti potrebbero interessare:

 

Incinta a 19 anni: ero spaventata ma felicissima

 

Incinta a 16 anni, ho fatto la scelta giusta

 

Mamma giovane, ho scelto di tenere il mio bambino

 

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it!

 

TI POTREBBE INTERESSARE

articoli correlati