Home Storie Racconti di genitori

Lo scaffale delle mamme: Mia figlia è una iena

di mammenellarete - 26.04.2010 - Scrivici

miafigliaeunaiena-bigimage.180x120
Il libro di Francesca Del Rosso per raccontare la maternità così com'è: una vera impresa! Dal 21 aprile in libreria, Mia figlia è una iena, edito da Kowalski, storia divertente e mordace dell'ingresso di una piccola iena nella vita di una donna e mamma molto, ma molto sincera. Armata di autoironia e riflessi pronti, l'autrice racconta come ha accolto il tenero alieno, riorganizzato la propria vita e messo a punto varie tecniche per evitare (o al limite mettere a tacere) le tante mamme perfette in agguato dietro l'angolo. Francesca Del Rosso, giornalista appassionata di viaggi e piante grasse e spinose, si fa portavoce di "quel che le mamme pensano e non dicono" raccontando la sua personale esperienza con Angelica, che dietro un faccino d'angelo nasconde un diavoletto in carne ed ossa. Incuriosite? Ecco un estratto del libro e l'irresistibile booktrailer!

Tra mamma e nonna… Dalle sezioni Morale della favola e La nonna ci mette lo zampino

La mamma: Non pensare al parto fino al giorno delle contrazioni. Non serve a nulla. La nonna: Se hai le dita dei piedi come wurstel e i polpacci come zamponi, ricorda che stai portando in grembo un tesoro.

La mamma: Qualcuno dice che l’unico vero pianto è quello con le lacrime. Balle: certi bambini piangono solo così. La nonna: Va bene che tuo figlio deve farsi i polmoni, ma considera che c’è un limite…

La mamma: Se vuoi ritrovare l’intimità con tuo marito, organizza un weekend fuori casa. La nonna: Di notte lascia sempre dormire il papà e, al limite, preparagli un letto tutto per sé.

La mamma: C’è chi ha l’aiuto dei nonni. Può essere un bene. C’è chi non può averlo. Può essere un bene. La nonna: La nonna ha sempre ragione e vale molto più di tutti i libri e manuali del mondo messi assieme.

La mamma: L’asilo nido è il luogo dove i bambini possono dedicarsi a tutte le attività sporchevoli che non volete neanche immaginare. Godetene a pieno senza sensi di colpa. La nonna: Lascia stare il nido. Non vorrai mettere a confronto le braccia di un’estranea a quelle della nonna?

La mamma: Per le festicciole degli amichetti, stila una lista di scuse. Quando le hai esaurite, vai e aggregati al regalo cumulativo: è l’unico che ha un senso. La nonna: Ricambia tutti gli inviti alle feste. E fa regali importanti che rispecchiano quello che sei.

La nonna: In vacanza, evitate di andare nelle isole e all’estero per non farci stare tutti in pensiero. La mamma: In vacanza: evviva il miniclub!

articoli correlati