Home Storie Racconti di genitori

"Le giornate in isolamento sono impegnative, ma ho riscoperto il piacere di insegnare"

di Monica De Chirico - 31.03.2020 - Scrivici

mamma-che-lavora-a-casa-con-bambino
Fonte: Shutterstock
Elisa è la mamma di due bambini: Sofia di 3 mesi e Shahriar che ha 6 anni. Ci ha raccontato come sta affrontando le giornate in isolamento

Le mie giornate in isolamento con due bambini

Sono a casa in maternità con Sofia che ha appena compiuto 3 mesi e Shahriar che ha 6 anni. Mio marito lavora in ospedale e ho la grande fortuna di avere mia mamma con noi. Da Milano ci ha raggiunti qui a Lecce a dicembre, per la nascita di Sofia e ora... non può tornare a casa!


Grazie alla sua presenza riesco a seguire bene Shahriar, la scuola utilizza una piattaforma di e-learning per l'apprendimento a distanza e c'è tanto da fare.


Organizzo ogni giornata con varie attività (ne parlo anche sul mio profilo IG @lanuovameblog): dopo la colazione scrivo su un foglio, insieme a Shahriar, il nostro "programma", è una piccola strategia per coinvolgerlo e funziona molto bene.

La nostra giornata tipo

Al mattino cominciamo con un po' di motoria o giochi movimentati (ginnastica, balli, nascondino...), poi ci sediamo tutti attorno al tavolo, anche la nonna e la piccola Sofia (la allatto) e si fanno i compiti, poi un po' di lettura (adora i libri di Geronimo Stilton) e prima di pranzo videogioco o gioco libero.


Pomeriggio alterniamo di nuovo diverse attività: due momenti per i compiti, giochi liberi, un'attività insieme (facciamo una torta, prepariamo le verdure per la cena, annaffiamo le piante...), balliamo in salotto e naturalmente un po' di cartoni in tv e videogioco.

Lui sa che siamo a casa in attesa che il Coronavirus vada via e mi sembra sereno. Per me le giornate sono impegnative, non conosco la noia! Ma ho riscoperto il piacere di insegnare

Grazie ad Elisa per averci raccontato la sua storia

E voi come state passando questi giorni di isolamento forzato? Inviateci la vostra storia a questo indirizzo redazione@nostrofiglio.it

TI POTREBBE INTERESSARE

articoli correlati