Home Storie Racconti di genitori

Lavoretto natalizio: come realizzare un albero di Natale con la plastilina

di mammenellarete - 14.12.2016 - Scrivici

albero-natale-patarev.600
Volete costruire con i più piccoli un baby pino dallo sguardo fiducioso, perfetto come pendente natalizio? Ecco le indicazioni per modellare la plastilina della mamma blogger Elena Bottari per realizzarlo. Buon Natale!

Mi sono divertita a rappresentare il simbolo natalizio per eccellenza, il sempreverde albero di Natale, nella forma più tenera. Messaggero di vita nel freddo inverno, il pino incarna la speranza. Imparerai a costruire un baby pino dallo sguardo fiducioso, perfetto come pendente natalizio.

Puoi dare al pinetto le espressioni più diverse, puoi lasciargli la chioma verde o aggiungere le palline di Natale applicando piccoli cerchi di plastilina dei colori che preferisci. Con le sue guanciotte e la stella sulla punta non lascerà indifferente nessuno!

Un gancio a vite con occhiello da infilare dietro la stellina servirà ad appendere il pino ovunque tu voglia, grazie ad una lenza o ad un filo dorato. Costruisci una piccola foresta assieme ai bambini!

ECCO LA GALLERIA FOTOGRAFICA

Il materiale da utilizzare per plasmare il pino

• Pasta verde, rossa, gialla e bianca del tipo che si secca.

• Stecchino per fare piccoli buchi che favoriscano l'adesione di chioma e tronco.

• Cucchiaino o stuzzicadenti per disegnare la bocca dell'albero.

• Gancio a vite con occhiello e lenza per appendere l'addobbo.

• Colla per applicare la stellina sulla testa del pino.

Come procedere

1. Prepara le sfumature. Il marrone si ottiene mescolando verde, rosso e giallo mentre per creare il rosa basta schiarire il rosso con della pasta bianca.

2. Modella una pallina verde abbastanza grande da diventare la chioma dell'albero e falla rotolare da destra a sinistra in modo da ottenere un cono che potrai aggiustare senza però formare buchi o gibbosità.

3. Crea una pallina marrone e lavorala in modo da plasmare un cilindro che sarà il tronco del pino.

4. Unisci il tronco e la chioma facendo piccoli fori sulla superficie di congiunzione, inumidendola un po' con l'acqua.

5. Fai la bocca al pinetto usando l'estremità del manico di un cucchiaino o disegnala con uno stuzzicadenti.

6. Forma due cerchietti bianchi e due cerchietti marroni per creare gli occhi. Nella parte marrone applica un puntino bianco per ogni occhio.

7. Forma due ovali rosa per le guance. Incolla un puntino bianco sopra ogni forma rosa. 8. Crea la stella gialla e incollala sulla punta del pino una volta asciutta.

Accorgimenti

• Il mio consiglio è di puntare all'espressività più che alla perfezione e di preparare tutti i materiali prima di mettere le "mani in pasta", in modo che i bambini possano concentrarsi solo sulla creazione.

• L'unica fase un po' critica per la riuscita dell'"operazione albero di Natale" è fare in modo che tronco e chioma siano proporzionati e che la base del tronco sia piatta in modo da offrire stabilità al pino.

• Ho realizzato il pino in plastilina patarev che è molto leggera e si presta in modo particolare come materia prima di addobbi appesi visto che è infrangibile ed elastica. Esistono però numerosi polimeri leggeri in commercio, scegli quello più adatto alle tue esigenze (molte sono prive di glutine e atossiche).

• La pasta si secca definitivamente in sei ore ma, prima dello scadere di questo tempo, la si può ammorbidire con un po' d'acqua per continuare a modellarla.

• Una volta che il composto è asciutto, puoi anche applicare perline e altri elementi con la colla. Buon divertimento!!

di Elena Bottari

Elena Bottari, la mamma ideatrice del lavoretto
Elena Bottari è cresciuta in giro per l'Italia, ha studiato letterature straniere e ha fatto il "topo da edicola", in mezzo ai giornali e ai comunicati stampa, per dieci anni.

Nel 2012 ha creato Psicomamme.it (http://psicomamme.it), blog di supporto alla genitorialità in cui si riflette, si legge, si scopre e si usa la creatività. Punti di vista diversi, materiali didattici e ludici, storie che vale la pena leggere, sono il suo campo privilegiato ma non disdegna gli orti e la botanica :)

Guarda anche il video per fare la plastilina in casa

Hai una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it!

 

TI POTREBBE INTERESSARE

articoli correlati