Home Storie Racconti di genitori

Lavoretti e giochi per Pasqua: il coniglietto pasquale

di mammenellarete - 29.03.2011 - Scrivici

coniglietto-pasquale-400-.180x120
  Sta per arrivare la Pasqua, manca solo un mese! Come ogni festività è un'occasione per far giocare i nostri bimbi e insegnargli qualcosa di nuovo attraverso la creatività e la fantasia. Oggi vogliamo descrivere come fare con i vostri bimbi, a scuola o a casa, le orecchie del coniglio pasquale, e con l'occasione raccontare la storia della tradizione pasquale che lega il coniglio alle festività della settimana santa.

Fare le orecchie da coniglio pasquale è semplicissimo, vi serviranno:

  • due fogli di cartoncino bianco
  • una spillatrice
  • matita e colori (rosa o azurro).

base per le orecchie

Sull'altro cartoncino bianco, disegnate le orecchie con la matita, ritagliatele, disegnate con la matita l'interno e fatelo colorare ai bambini di rosa o di azzurro. Attaccate le orecchie alla base e avrete le orecchie del coniglio pasquale per i bimbi.

Mentre realizzate il lavoretto, potrete raccontare ai bambini la storia della tradizione del coniglio pasquale, che ha origine nei paesi dell'Europa settentrionale e prima ancora nella tradizione pagana (per tradizione il coniglio e la lepre sono gli animali più fertili in assoluto, e per questo sono da sempre simbolo della rinascita della vita e quindi della primavera, che è la stagione in cui si festeggia la Pasqua).

La tradizione del coniglio come simbolo della Pasqua nasce nella Germania nel XV secolo e furono gli immigrati tedeschi e olandesi che portarono in America la tradizione, secondo la quale il coniglietto pasquale porta un cesto di uova colorate ai bambini che si sono comportati bene, ma essendo dispettoso, le nasconde tra l'erba e i cespugli del giardino.

Una volta raccontata questa storia e realizzate le orecchie del coniglietto pasquale, sarebbe molto divertente, durante la ricreazione o durante l'ora dedicata alle attività complementari, giocare coi bambini a nascondere le uova e ritrovarle.

Avrete così insegnato loro una tradizione, alimentato la loro creatività attraverso il disegno, favorito la socialità attraverso il gioco.

articoli correlati