Home Storie Racconti di genitori

La Nave di Clo

di mammenellarete - 13.09.2010 - Scrivici

nave_590.180x120
Silvia Carbotti, 30 anni, creativa torinese, è l’autrice di Navediclo,  un fantastico portale dedicato all’infanzia con risorse per il gioco e l’apprendimento. Il suo progetto ha vinto il World Summit Youth Award (WSYA) 2010 nella categoria Education for All!. Abbiamo che andarne fieri. I vincitori di questo concorso internazionale vengono selezionati perché usano Internet e i nuovi media per sostenere azioni e interventi utili all’attuazione dei Millennium Development Goals definiti dalle Nazioni Unite e riceveranno i premi nel corso dell'evento United Nations Millennion Development Goals Review  a New York City tra il 18 ed il 22 settembre.

Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio sono stati definiti nel 2000 per liberare il mondo dalla povertà, dalla fame, dalle malattie, dalla discriminazione e il degrado ambientale. I Paesi membri delle Nazioni Unite hanno deciso di lavorare insieme per il raggiungimento degli obiettivi entro il 2015.
Il progetto di Silvia Carbotti è stato selezionato tra ben 630 candidati provenienti da 102 paesi, come uno dei 18 progetti vincitori nelle sei categorie del WSYA.
La Nave di Clo è portale rivolto ai bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni, nato pochi anni fa a Torino e ormai diventato una solida realtà della nostra Italia virtuale. Quello di Clo è un equipaggio al gran completo, pronto ad accoglierci a bordo con tutti gli onori e accompagnarci tra le onde lungo la nostra rotta preferita.
Testi semplici, homepage accattivante, curiosi link, favole, giochi, viaggi virtuali. . . L'idea è quella di un'interazione stimolante e creativa - ma anche e soprattutto divertente - con i tanti simpatici personaggi che popolano le pagine del portale; un "pezzo di rete" tutto per loro dove giocare, imparare, socializzare e stimolare fantasia e creatività, il tutto in condizioni di totale sicurezza.

TI POTREBBE INTERESSARE