Home Storie Racconti di genitori

La babysitter di Mamma Simona

di mammenellarete - 05.10.2009 - Scrivici

babysitter_mamma_simona_big.180x120
La nostra Mamma Simona comincia a raccontarci la storia della sua cara Babysitter.


Chi sarà questa misteriosa donna Luzzardi?

 

Adele Luzzardi, ex maritata Perin, è milanese e ne è orgogliosa.
Vive a Vicenza, però, da tanti anni che nemmeno li conta più.
Non è giovane e non è vecchia, non è bella e non è brutta, ma colpisce l’attenzione di tutti: Adele ha gli occhi magici che guardano al cuore delle cose e delle persone, e una bella parlantina, colorata di milanese, che a molti piace e che molti non sopportano.

 

E’ un’astrologa, ma non come tutte le altre.
Ha fatto studi da autodidatta e ora è specializzata in astrologia psicologica. I suoi piani natali godono di un discreto successo: lei non si limita a dare informazioni sulle predisposizioni astrali, dipinge a parole anche la personalità di chi ha di fronte, perché sa leggere le persone dall’interno.

 

Adele dice a tutti: “tu sei speciale!” e non è ipocrita, sa benissimo che ognuno lo è, a suo modo, l’ha imparato da piccola nella sua strana famiglia.
E’ autodidatta perché non ha potuto studiare molto, visto che da piccola era spesso malata e di famiglia povera. Ha completato con fatica la terza media, pur essendo molto portata per gli studi e in particolare, lei pensa, per la pedagogia.

 

Adele sorride con tenerezza pensando a sua madre che le procurava sempre i fogli e i colori per disegnare, facendo saltar fuori i soldi, non si sa come, da uno scarno bilancio familiare. Così è diventata anche una pittrice.
Non che faccia mostre, non ha mai avuto un giro di conoscenze adeguato, ma dipinge bei quadri a olio con un talento da impressionista allucinata.
Il suo quadro più bello rappresenta una terra al tramonto con una fuga di uccelli nel cielo porporino: gli uccelli disegnano un cerchio ma uno di loro rompe la formazione e vola verso l’alto. “Dovresti venderlo” le dice sua figlia Giusi, ma Adele è convinta che nessuno lo comprerebbe e, comunque, lo vuole tenere con sé a ricordarle che c’è sempre una via d’uscita.

 

E’ stato fondamentale, per lei, quel quadro, quando ha dovuto divorziare dal marito. Ha passato ore a fissarlo, invece di piangere sulla sua sorte e su quella dei suoi due figli. Le ha dato la forza di chiudere, dopo trent’anni, con un uomo freddo e musone che non l’aveva mai resa felice. Rimasta sola, a cinquant’anni, con i ragazzi ormai grandi e per i fatti loro, ha ricominciato a vivere partendo dal basso.

 

E’ andata a far le pulizie in casa delle signore di Vicenza, dove si era trasferita col marito trent‘anni prima; nel tempo libero studiava i testi fondamentali dell’astrologia.

 

Adele è convinta che, a furia di leggere e rileggere quei libroni pieni di connessioni astrali e fatali coincidenze, gli occhi le si siano riempiti di una luce magica che adesso, senza volere, effonde sugli altri.

 

Simona Castiglione

 

Storie senza fine

 

Ecco com'è cominciata la storia della misteriosa donna Luzzardi!

 


Conosci Simona? Fai la sua conoscenza sul forum!

 

articoli correlati