Home Storie Racconti di genitori

Le nostre giornate caotiche, in quarantena, con una bambina che gattona

di Monica De Chirico - 30.03.2020 - Scrivici

genitori-con-bambina-che-gattona
Fonte: Shutterstock
Chiara e suo marito sono in smartworking durante questi giorni di isolamento. Ci raccontano come stanno vivendo la quarantena con una bambina di 11 mesi

Le nostre giornate caotiche, in quarantena, con una bambina che gattona

Chiara è una splendida neo mamma da quasi un anno. Ci siamo conosciute in piscina alcuni anni fa, ed è nata un'amicizia tra noi. All'epoca frequentava un ragazzo; una coppia affiatata, divertenti e con tantissimi interessi diversi. Quando mi ha detto che si sarebbero sposati, ero contentissima per lei. E qualche tempo dopo la bella notizia di una bambina in arrivo. 

Le ho chiesto di raccontarci come sta vivendo questi giorni di isolamento in casa con una bambina così piccola. Ecco la sua storia

Le nostre giornate con una bambina di 11 mesi durante la quarantena

Ciao sono Chiara, la mamma di una bambina di 11 mesi, Adele. I primi giorni di isolamento sono stati caotici, perché siamo in smart working sia io che mio marito. Gestiamo aspetti diversi dell'emergenza sanitaria per la nostra azienda. In più Adele (11 mesi) ha iniziato a gattonare, noi ci siamo organizzati a turni, ma lei aveva i ricordi del nido ancora freschi. La sera è più difficile farla addormentare, e ha perso il ritmo di sonno e veglia che aveva prima. Per fortuna la routine dei riposini e del bagnetto ci aiutano ad affrontare la giornata. A volte ci troviamo a lavorare in orari diversi da quelli consueti, per approfittare dei momenti in cui dorme.

Per farle passare il tempo abbiamo iniziato a scartare qualche gioco e libro che ancora tenevamo da parte e abbiamo comprato due scatole di colori per la sua età. Lei non sembra molto interessata, il suo passatempo principale è gattonare in giro e tirare giù CD e libri, li sfoglia, li apre e poi passa ad un altro pezzo di libreria. E' incuriosita anche dalle cialde del caffè, che si trovano in un carrelino.

Ogni giorno, dopo pranzo, andiamo nella terrazza o nel cortile condominiali per prendere un po' di aria e di sole, ci sono piante, fiori e gatti e lei è curiosissima.

articoli correlati