Home Storie Racconti di genitori

Inventa uno spot per "Prime Uve" e vinci favolosi premi!

di mammenellarete - 20.05.2010 - Scrivici

super8_590.180x120
Sull'onda dell'entusiasmo per l'arrivo del vostro bambino avete comprato una telecamera che non avete mai imparato ad usare? Oppure siete espertissime operatrici che riprendono ogni mossa del pargolo? Mamme videomaker, aspiranti o affermate, mettete mano a tutto l'estro creativo che possedete, le vostre prestazioni potrebbero essere lautamente ricompensate! Il marchio di prodotti vinicoli, Bonaventura Maschio, alla ricerca di uno spot ufficiale per il suo prodotto di punta, Prime Uve, ha lanciato un concorso rivolto a tutti gli appassionati di videomaking. Per partecipare a Prime Uve: lo spot è sufficiente iscriversi alla community di creativi UserFarm e caricare sulla piattaforma dedicata le proprie clip. Ciascun utente potrà partecipare uploadando due tipologie di video:

- video della durata massima di 30” che avranno visibilità on-line - video della durata di 7'' di cui soltanto uno avrà visibilità in TV

prime-uve_ap

I video dovranno esaltare, nel breve tempo a disposizione, l’essenza, l’eleganza del brand e la passione con cui è realizzato il prodotto PrimeUve. Inoltre dovranno esprimere i concetti di tradizione, movimento, innovazione, racchiusi in una bottiglia da 75 cl e pronti ad avvincere chiunque, animi raffinati compresi.

Ciascun utente potrà decidere liberamente se proporre sia video da 30'' che da 7'' oppure realizzare solo una delle due tipologie di video richiesti.

Gli autori dei migliori 5 video della durata di 30'' vedranno i loro lavori on-line e vinceranno 1. 000 euro di credito ciascuno. Il miglior video della durata di 7'' (ricavato possibilmente dalla versione da 30'' precedentemente realizzata) diventerà lo spot ufficiale Prime Uve che andrà in onda sulle principali reti televisive italiane. Il premio per l'autore del video vincitore sarà di 5. 000 euro di credito.

Avete tempo fino al 30 giugno 2010. I nominativi dei vincitori verranno pubblicati sul sito entro e non oltre il 10 luglio 2010.

Foto di luarembepe

TI POTREBBE INTERESSARE