Home Storie Racconti di genitori

Incinta a 15 anni: non abortisco andando contro tutto e tutti

di mammenellarete - 03.07.2014 - Scrivici

mamma-giovane.180x120
Ciao a tutti, ho deciso anche io di raccontare la mia storia... la mia storia di mamma a 15 anni. Era il 18 settembre 2010 quando quello che credevo fosse il mio ragazzo (all'epoca lui aveva 19 anni) decide di mollarmi perché interessato a una ragazza molto più grande di lui. Mi lasciò dopo 4 mesi per me bellissimi trascorsi insieme. Non vi dico quanto sono stata male e quanto ho sofferto... Mi rendo conto che i giorni passano...

passano anche i mesi... e il ciclo non arriva! Essendo stressatissima non faccio peso alla cosa.

 

Quando una mattina, a scuola, mi sono sentita malissimo. Tra me e me inizio a pensare che qualcosa non va. Così faccio un test: POSITIVO. PANICO!

 

Non sapendo cosa fare, chiamo lui, che mi riempie di insulti dicendomi che non ne voleva sapere niente e di abortire...

 

In ansia mi rifugio nei miei genitori. Ma anche loro l'hanno presa malissimo: mio papà non mi rivolgeva parola e mia mamma mi disse di abortire in fretta perché ero single, andavo a scuola ed ero piccola.

 

Così decidiamo di fare l'aborto, faccio tutte le visite e mi presento con mia mamma in ospedale il giorno dell'intervento. (Leggi anche: incinta a 19 anni, ho deciso di non abortire)

 

In quel momento la mia testa inizia a impazzire. Vedo mamme con i pancioni e bambini piccoli... D''istinto prendo, mi alzo e me ne vado con mia mamma che mi insegue urlando.

 

Decido che questa è la mia vita e voglio tenere il bambino andando contro tutto e tutti.

 

In casa il clima si fa sempre più brutto, ma la mia gravidanza prosegue. Scopro che è una femmina!

 

Io ormai non mi sento più bambina, ma mi sento DONNA. (LEGGI ANCHE – mamma giovane: incinta a 18 anni)

 

La data previsa era l'8 maggio. A fine aprile il mio ex ragazzo si presenta a casa chiedendomi che vuole partecipare al parto e riconoscere la bambina, si sarebbe preso tutte le responsabilità. Potevo anche non volerlo più, ma lui vuole essere il padre di questa bambina.

 

Accetto e il giorno 6 maggio 2011 alle ore 20.45 nasce Greta dopo 18 interminabili ore.

 

Ora ho 19 anni, sono felice della scelta che ho fatto. Greta è qui con noi, ci ha riunito, e tra pochi mesi arriverà la sorellina!

 

La scelta più bella che potevo fare era correre via da quell'ospedale e dare la vita alla mia bimba!

 

Mamma Melissa

 

(storia arrivata per email a redazione@nostrofiglio.it)

 

Storie correlate

 

 

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it!

 

articoli correlati