Home Storie Racconti di genitori

Il Natale Ecologico

di mammenellarete - 18.12.2009 - Scrivici

il-natale-ecologicoBIG.180x120
Volete trascorrere un Natale ecologicamente corretto? Ecco 5 semplicissime regole che vi permetteranno di aggiugere, oltre al valore spirituale e tradizionale, anche un valore ecosolidale al vostro Natale.


Decorazioni luminose

Usare luci LED e lampadine a basso consumo; eventualmente limitare le decorazioni elettriche e “accendere” la creatività usando prodotti riciclati; ghirlande e Babbo Natale luminosi, le luci esterne sui balconi, le luci dell’albero è meglio spegnerle prima di andare a dormire …

Albero di Natale

Un albero artificiale ha il vantaggio di essere riusabile a lungo, ma è purtroppo nostra abitudine cambiarli ogni 3 anni (in media). Comprarne uno ed usarlo per più anni è la soluzione migliore.

I regali

E’ bene preferire i regali immateriali come: buoni regalo, abbonamenti teatro,ecc. Per i bambini scegliete oggetti che non abbiano luci o musichette che vengono ripetute all’infinito: meno pile consumano più viene preservato l’ambiente. Non acquistate giochi con PVC presente maggiormente nelle bambole.

Per impacchettare i regali create delle confezioni con materiali di riciclo usando, forbici e colla. La carta dei regali va messa nel cestino della generica poiché (ancora oggi purtroppo) non è possibile recuperarla.

La cucina

Preferite prodotti di stagione e provenienti da agricoltura locale. Un frutto importato fuori stagione consuma per il suo trasporto da 10 a 20 volte in più di energia dei frutti prodotti localmente. Scegliete alimenti con i marchi che attestano il rispetto per l’ambiente o del commercio equo-solidale, come i marchi che attestano l’agricoltura biologica, commercio equosolidale. Preferite per l’imballaggio le vaschette in cartone a quelle in plastica.

Eliminate i rifiuti delle feste

Non dimenticate che i rifiuti organici vanno in un contenitore per il compost. Persino l’albero di Natale vero può essere tagliato e messo nella compostiera; diversamente in molti comuni è organizzata la raccolta o lo si può restituire al rivenditore.

articoli correlati