Home Storie Racconti di genitori

Il cesto dei tesori per stimolare i cinque sensi nei bambini

di mammenellarete - 25.05.2011 - Scrivici

cesto-dei-tesori-400.180x120
Il cesto dei tesori è un gioco inventato oltre trent'anni fa da Elinor Goldschmied, psicopedagogista, educatrice ed esperta di disturbi dell'infanzia, ed è ideato per i bambini di età compresa fra i 6 e i 10 mesi. Il cesto dei tesori è prima di tutto un gioco fatto con materie naturali, è bandito qualsiasi oggetto di plastica o comunque sintetico. Bisogna procurare quindi un cesto di vimini o di paglia di circa 35cm di diametro e non più profondo di 12cm.

Ti potrebbero interessare anche...

 

 

Come si fa?

 

Si riempie il cesto con un centinaio di oggetti vari non strutturati, semplici, fatti di legno, metallo, gomma, carta, tessuto, cuoio, cartone, osso, e chi più ne ha più ne metta.

 

Il bambino si siede di fronte al cesto e ha la massima libertà di esplorare e conoscere gli oggetti afferrandoli, toccandoli, sentendone la consistenza, portandoli alla bocca, mentre l'adulto osserva e garantisce che il gioco si svolga in piena sicurezza.

 

Sarà sorprendente constatare la capacità di concentrazione del bimbo che, totalmente immerso nella sua attività, focalizzerà tutte le attenzioni su ogni singolo oggetto, saggiandolo con tutti e cinque i sensi.

 

 

tatto

 

olfatto

 

gusto

 

udito

 

vista

 

Nel cesto possono essere inseriti oggetti di origine naturale come conchiglie, pietre, gusci di noce, pigne; oggetti in legno (mollette da bucato, cucchiai, ciotoline), metallo (catenelle, formine per biscotti), pelle o tessuto (bracciali, pezzi di tela, portachiavi), e chi più ne ha più ne metta. Raccogliete in giro per casa tutto ciò che può incuriosire il vostro bimbo senza che si possa ferire, e poi restate a osservarlo mentre impara passo dopo passo a riconoscere, impugnare, manipolare un oggetto dopo l'altro.

 

Foto: Flickr

 

articoli correlati