Home Storie Racconti di genitori

I dolori del parto? Io proprio non li ho sentiti...

di mammenellarete - 18.02.2015 - Scrivici

parto.180x120
Avevo paura di partorire. Paura del dolore. Tutte mi dicevano:"Sì, il parto è doloroso". Poi è capitato a me... è posso dire di aver avuto davvero un parto meraviglioso e indolore...

Sono una giovane madre e vorrei condividere con voi l'esperienza più bella ed emozionante che ogni donna può vivere, il parto.

Negli ultimi mesi di gravidanza, come succede a tutte le donne, cercavo di immaginare il mio parto. Ero emozionata, ma anche tanta paura. Paura che potesse fare male. Paura che il dolore fosse insopportabile.

Chiedevo ad altre mamme se era davvero così doloroso e la risposta era sempre la stessa, "sì, molto doloroso". Consolante, vero? Questo aumentava la mia paura. Proprio non avevo idea di che cosa aspettarmi...

Arriva il giorno del parto, totalmente inaspettato dato che mi ero recata in clinica per un semplice controllo. Ero di 38 settimane e mio figlio era podalico.

Arrivai in clinica verso le 8:00 perché da oltre un mese avevo un forte attacco di orticaria e nulla sembrava darmi sollievo. Il mio ginecologo decise di ricoverarmi per cercare di alleviare un po' quei sintomi fastidiosi.

Mi fecero una ecografia e finalmente il mio piccolo era in posizione cefalica. Nel frattempo mi fanno tracciati per controllare che il mio bambino stesse bene.

Verso le 19:00, il mio ginecologo decide di visitarmi e durante la visita aveva un'espressione di stupore e mi chiese se avvertivo contrazioni. Io dissi di no e a quel punto mi comunicò che ero già di 4 cm quindi in pieno travaglio.

Un po' scioccata chiesi come fosse possibile tutto ciò. Tutti mi avevano detto che avrei sentito dolore, ma in ogni caso non volevo illudermi.

Mi ruppe il sacco e mi trasferì in sala travaglio.

Verso le 20:15 mi inducono con ossitocina, ma nonostante l'intuizione io continuavo a non sentire da dolore. Iniziai ad avvertire i tipici dolori da ciclo, ma tutto molto sopportabile.

Alle 21:45 mi guardano di nuovo ed ero completamente dilatata.

Incredula mi reco in sala parto. Mio figlio nasce in 3-4 spinte alle 22:08.

Ho subito una episiotomia ma è l'unica pecca del mio meraviglioso parto. So che ogni parto è diverso anche se si stretta della stessa donna. Ora mi chiedo, ci sono altre donne così fortunate come me? Sarò fortunata anche con un secondo parto?

Intanto, non posso senza dubbio dire nulla del primo!

di Nicole

(storia arrivata sulla nostra pagina Facebook come messaggio privato)

Storie correlate:

articoli correlati