Home Storie Racconti di genitori

Gisele Bundchen propone una legge per l’allattamento

di mammenellarete - 04.08.2010 - Scrivici

gisele_590.180x120
A trent'anni appena compiuti, Gisele Bundchen ha un bimbo di sette mesi e si mostra ai riflettori più combattiva che mai. La modella più pagata al mondo, almeno da da tre anni a questa parte (fonte: Forbes),  sembra aver acquisito forza e determinazione grazie alla nascita del piccolo Benjamin. Il reddito astronomico di Gisele avrebbe fatto pensare a uno stuolo di baby sitter dedicate al pargolo già iper miliardario, ma la top model brasiliana ha deciso di diventare una mamma perfetta.

Riscoprendosi una donna come tante durante la gravidanza, Gisele ha scelto di partorire nella vasca da bagno di casa sua. La legge di New York da poco varata, dunque, non le ha fatto cambiare idea..
La sua missione di wonder mamma non si è limitata tuttavia alle quattro mura di casa Bundchen - Brady (Tom Brady, quarterback dei New England Patriots sposato lo scorso anno).
Gisele, infatti,ha voluto dire la sua in tema di allattamento. Ha proposto, addirittura, una legge che obblighi le donne ad allattare i figli per sei mesi, ove possibile.
La modella brasiliana non comprende (e condanna) le mamme che scelgono di non allattare.

Ricordate il precedente articolo su Anna Falchi? La diva di casa nostra aveva affermato di sentirsi più femmina che mamma e che quindi l'allattamento non farebbe per lei. Chissà che cosa accadrebbe se le due star si incontrassero a un convegno per mamme...

articoli correlati