Home Storie Racconti di genitori

Essere una mamma single

di mammenellarete - 23.05.2011 - Scrivici

mamma-single-400.180x120
Cosa significa essere una mamma single? Fino a qualche decennio fa era considerato una vergogna. Oggi è motivo di orgoglio e sinonimo di forza e indipendenza. Cosa ne pensate voi?


---

Ti potrebbero interessare anche...

Piacere, sono un po' incinta

Jennifer Lopez

un anno fa

La commedia è adorabile: la protagonista incontra un uomo proprio pochi minuti dopo aver fatto la fecondazione
artificiale, e dopo alcuni incontri i due scoprono di essere fatti l'uno per l'altra.
Ma come conciliare questo amore appena nato con la scoperta di essere incinta, peraltro di un donatore anonimo?

Spiccano, scena dopo scena, la rassegnazione di una donna sola che, giunta all'ultima spiaggia, ricorre alla fecondazione perché desidera avere un figlio molto più di quanto non desideri un uomo; la solidarietà fra Mamme single e fiere, la forza che tiene unite le donne nella condivisione della meraviglia della gravidanza e del parto; la dolcezza di un uomo innamorato, disposto ad accettare come suo un figlio che non lo è, e la forza incredibile dell'amore, che fa superare ogni difficoltà e dubbio nei confronti degli imprevisti della vita.

Esistono moltissime mamme single (in Italia una su cinque), che hanno ricorso alla fecondazione assistita per un grande desiderio di maternità, non compensabile senza un uomo se non grazie alla scienza, o che, semplicemente, non hanno un uomo a fianco, per scelta o per destino. Ma può un bambino crescere ugualmente felice, anche con un genitore solo?

Ma cosa significa essere una mamma single? Esistono ancora pregiudizi sulla maternità di una donna sola? Si può trovare appoggio e comprensione da parte di gruppi solidali nella propria città? Come si organizza la vita di una mamma single?

Raccontateci la vostra esperienza qui, se vi va.

Foto: Flickr

articoli correlati