Home Storie Racconti di genitori

Depressione post-matrimonio: come affrontarla?

di mammenellarete - 18.06.2009 - Scrivici

per-blog.180x120
Sembra impossibile, ma è vero: esiste la depressione post-matrimonio. Si spende tanto tempo nell’organizzazione di pranzo, chiesa, invitati, fiori, fotografi, vestiti, che una volta passata la giornata ci si ritrova a pensare: “beh, tutto qui? “Il matrimonio è un progetto in cui si investe tanto, talmente tanto da perdere il focus principale e di vederlo come un obiettivo e non più come il punto di partenza di una nuova vita.

E così ci si ritrova dopo tanta fatica insoddisfatte, a pensare che finiti i preparativi adesso non ci sia più nulla da fare e non si sia più al centro dell' attenzione di tutti, si sente la mancanza dei preparativi, delle prove del vestito, della scelta degli addobbi. Una mancanza che se si manifesta pochi giorni dopo la cerimonia e passa col tempo, ma se si presenta dopo qualche tempo o perdura mesi ha bisogno di essere oggetto di cure di uno specialista perché rischia di diventare depressione a tutti gli effetti e segnala un disagio più profondo. Certo è che considerare la cerimonia come un punto di inizio aiuta. Non si sottovaluti l'importanza del viaggio di nozze, che andrebbe fatto il prima possibile (crisi permettendo), in maniera da costruire un ponte tra quella che è stata la vita da fidanzati e quella che sarà la vita da sposati.
Altre cose che aiutano sicuramente sono mantenere alcune abitudini come uscire con le amiche, anche quelle ancora non convolate a giuste nozze, e continuare a mantenersi in forma, senza dimenticare di parlarne con il partner.
E voi? che ricordo avete di quei giorni? Racconta la tua testimonianza sul forum!

mammenellarete

articoli correlati