Home Storie Racconti di genitori

Comportamenti delle Mamme 2.0 alla social Media week di Roma

di mammenellarete - 11.02.2011 - Scrivici

mamme2.0-400.180x120
Mamme nella rete presente alla Social Media Week promossa a Roma dal 7 all 11 febbraio. L'8 febbraio scorso abbiamo partecipato alla conferenza “Antropologia dei Social Media: un’analisi sulle mamme 2.0 in Italia", nell'ambito della settimana dedicata a internet e ai suoi linguaggi.

Durante la conferenza sono stati presentati i dati dell'indagine fatta sui comportamenti delle mamme 2.0 in Italia, a presentare lo studio sono stati chiamati:

 

  • Alex Giordano – strategic planning director Ninja LAB
  • Adam Arvidsson – docente di Sociologia della Globalizzazione e dei Nuovi Media Università di Milano/Copenhagen Business School / Centro Studi di Etnografia Digitale
  • Giovanna Montera – responsabile dell’Osservatorio Mamme 2.0 del Centro Studi di Etnografia Digitale e Chief Operation Officer del centro media 2.0 Viralbeat
  • Alessandro Caliandro – Responsabile del Dipartimento di Etnografia Digitale di Viralbeat

 

Etnografia digitale

 

mamme 2.0

 

"tribù digitale"

 

Attraverso questo tipo di osservazione gli studiosi possono isolare e identificare alcuni comportamenti tipici come caratterizzanti della tribù stessa. Questo tipo di analisi e di approccio non è stato compreso e accettato da alcune delle mamme blogger presenti alla conferenza perché, se è vero che il comportamento di gruppi d'utenti nella rete può essere assimilato a quello di una tribù che condivide delle passioni, degli interessi, degli obiettivi, è pur vero che, secondo alcune delle presenti, considerare le mamme 2.0 una tribù unica, può essere arbitrario e dispersivo.

 

Secondo molte delle mamme del pubblico, non esiste una tribù di mamme 2.0, in quanto il fatto di "partorire" e avere dei figli non rende delle persone appartententi a un'unica tribù. Per molte delle mamme presenti alla social media week, questo tipo di ricerca risulta, dunque, essere sterile e inadatto a descrivere una realtà fatta di sfaccettature, prospettive, problemi, esigenze, differenti e di "tribù" diverse che si incrociano, grazie alla maternità, ma che non possono essere assimilabili solo per il fatto di essere madri.

 

In definitiva, il tema mamma 2.0 è risultato essere complesso e difficile da esemplificare, l'osservato non si è riconosciuto nella definizione dell'osservatore. Di seguito un estratto di una delle discussioni avvenute durante la conferenza.

 

E tu, cosa pensi della definizione mamme 2.0?

 

Foto: Etnografia digitale

 

articoli correlati