Home Storie Racconti di genitori

Citomegalovirus in gravidanza. Il mio bambino è sano e ha 11 anni

di mammenellarete - 06.05.2024 - Scrivici

madre-figlio
Fonte: Shutterstock
Citomegalovirus in gravidanza. Il mio bambino è sano e ha 11 anni, è la storia che ci racconta  mamma Alexis

In questo articolo

Citomegalovirus in gravidanza. Il mio bambino è sano e ha 11 anni

Mi chiamo Alexis e 11 anni fa rimasi incinta del mio primo figlio. Nonostante la mia giovanissima età, eravamo molto contenti. Purtroppo fin da subito ci furono dei problemi..
Probabilmente per la poca esperienza o comunque per l'inganno della mia età, non venni seguita scrupolosamente fino a quando iniziarono a esserci troppi campanelli d'allarme.

Nei vari esami a cui mi sottoposero c'era quello del citomegalovirus. Non sapevo cosa fosse e non mi diedero nessuna spiegazione perché tanto ero giovane e non avevo avuto sintomi. All'esito positivo dell'esame iniziò il mio calvario.

Mi mandarono immediatamente in malattie infettive in un ospedale dove mi spiegarono cos'era e cosa comportava questo virus preso in gravidanza. (Le analisi confermavano che l'avevo preso nelle primissime o comunque pochissimo prima del test positivo).
Vedendomi giovane dissero di non stare a fare troppi esami, di procedere con un aborto che tanto, essendo giovane, potevo benissimo restare incinta subito di nuovo ma senza questo problema.

Scappai da quell'ospedale in lacrime. Come potevano essere cosi poco umani e dirmi di "buttare " via mio figlio?

Cinque mesi lunghissimi, poi amniocentesi negativa

Cambiai ospedale, andai a Padova, centro specializzato per le malattie infettive. Mi spiegarono per filo e per segno cosa comportava questo virus.. sordità, cecità, problemi neurologici, malformazioni.

Mi consigliarono di fare l'amniocentesi e di parlare poi, solo in caso di positività, sul da farsi.
Furono i 5 mesi più lunghi della mia vita. Finalmente a giugno feci l'amniocentesi che risultò NEGATIVA.

Il bimbo era sano, ma mi dissero che probabilmente avrei avuto un parto prematuro poiché la placenta aveva "combattuto " il virus e la vedevano un po' invecchiata.
Così fu. La placenta non rispondeva più, il liquido diminuì fortemente e a 34 settimane nacque il mio bimbo. Sano come un pesce. Una forza della natura.

Nessun problema se non qualcosa dovuto alla prematurità. (Polmoni poco sviluppati).

Io, se l'amniocentesi fosse stata positiva, forse non avrei portato avanti la gravidanza, non mi sentivo pronta ad affrontare un'invalidità importante.

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE