Home Storie Racconti di genitori

Battesimo, come organizzarlo. La mia esperienza

di mammenellarete - 29.09.2014 - Scrivici

battesimo-neonato-400.180x120
Non fate in tempo a diffondere la notizia che il vostro piccolino è nato che i parenti, soprattutto quelli di una certa età, iniziano a domandarvi: "Lo battezzi vero? E quando?" Tu gli rispondi che gli farai sapere qualcosa più avanti e tra te e te pensi: "ho partorito solo da poche ore e già iniziano a stressarmi, aiuto!". La scelta di far ricevere questo sacramento al piccolino dovrebbe riguardare solamente i genitori e non tutti i parenti.

Una volta deciso di battezzarlo, ecco che bisogna fare un'altra scelta, ovvero occorre individuare chi saranno il padrino e la madrina.

I requisiti richiesti dalla Chiesa per queste figure sono i seguenti:

• aver compiuto almeno 16 anni;
• essere cattolici;
• aver ricevuto i vari sacramenti;
• non convivere;
• non essere separati o divorziati.

Mio marito e io, per la nostra piccola, abbiamo scelto un nostro caro amico, che è un po' come se fosse uno zio per lei.

Una volta fissato con il parroco il giorno e decise le persone che volete invitare per condividere questo importante momento, non vi rimane che decidere se organizzare dopo la cerimonia qualcosa per festeggiare la giornata, oppure no.

In caso di decisione positiva, dovete valutare il vostro budget per decidere se fare un piccolo rinfresco oppure un pranzo.

In ogni caso, il mio consiglio è di non fare durare troppo l'evento, altrimenti il piccolo si innervosisce a causa della confusione e alla sera farà fatica ad addormentarsi e voi sarete distrutte.

Ora passiamo al mondo delle bomboniere.

Se decidete di acquistarle guardandovi in giro, ne troverete di tantissimi modelli e soprattutto di vari prezzi.

Noi per la nostra piccola abbiamo regalato a parenti e amici stretti una scatolina portaconfetti con sopra una statuina, mentre alle persone che ci avevano fatto dei regali per la bimba abbiamo dato sei sacchettini rosa con dentro i confetti al cioccolato.

Se siete brave con il "fai da te" potete optare anche per realizzarle voi, nella rete potete trovare tante idee molto carine.

Invece se non siete molto brave nelle attività manuali, ma avete la fortuna di avere mamme o suocere che con il decoupage e il ricamo sono in sintonia, approfittatene subito.

Dopo esservi procurate le bomboniere, è probabile che vi venga in mente una dilemma: "cosa bisogna scrivere sul bigliettino?"

Noi abbiamo messo nome e cognome e la data del Santo Battesimo.

di Monica C.

GUARDA ANCHE IL VIDEO 'Battesimo bambino: come fare bomboniere e inviti cartacei':

Articoli correlati da Nostrofiglio.it:

 

6 consigli per organizzare il battesimo
Tutto sul battesimo
10 consigli per un battesimo 2.0
Battesimo: 10 idee originali e divertenti

 

Da mammenellarete.it tutto sul Battesimo

 

Ti potrebbero interessare anche (della stessa autrice):

 

Non ho allattato al seno, non giudicatemi per questo
Corso preparto, la mia esperienza
Una scelta che vale una vita: il nome del bambino

 

Vuoi conoscere altri genitori? Iscriviti subito alla community

 

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it!

 

articoli correlati