Home Storie Racconti di genitori

Angelina Jolie parla della sua tribù

di mammenellarete - 19.07.2010 - Scrivici

brangelina_590.180x120
Da bella e dannata a bella e graziata: si potrebbe riassumenre così la storia di Angelina Jolie, una delle più chiaccherate rampolle di Hollywood, figlia e compagna d'arte. Secondogenita di Jon Voight, con cui ha sempre avuto un rapporto burrascoso, l'attrice ha trascorso la sua "prima vita" da un set all'altro e da un compagno all'altro, facendosi marchiare indelebilmente quale selvaggia bad girl. Poi la svolta: l'incontro nel 2005 con Brad Pitt e l'inizio di una nuova vita, tutta all'insegna di pappe, amore e pannolini. Lei stessa ha confidato in una recentissima intervista per Vanity Fair: «Dieci anni fa non avrei mai pensato che la mia vita sarebbe andata così bene, che mi sarei trovata in una relazione così felice, con una famiglia così grande e splendida. Non avrei mai pensato che avrei trovato pace».

I figli, sei, sono già inevitabilmente chiaccheratissimi. I più grandi, com'è noto, sono tre bambini adottati in località esotiche: Maddox, 9 anni, cambogiano, adottato nel 2002 da Angelina (Brad Pitt è poi divenuto suo padre adottivo); Zahara Marley, 5 anni, etiope; Pax Thien, 10 anni, vietnamita. Nel 2006 la coppia, ribattezzata dalle cronache gossip Brangelina, ha avuto la prima figlia naturale: Shiloh Nouvel, nata in Namibia. A seguire, nel 2008, i gemellini Knox Léon e Vivienne Marcheline.

Gli ultimi rumors, in particolare, si sono concentrati su Shiloh Nouvel. La piccola, già regina di stile, adorata dal gossip planetario, è stata recentemente paparazzata con taglio di capelli e abbigliamento da maschietto. Angelina, interrogata sulla questione, ha fermamente dichiarato di essere per l'assoluta libertà d'espressione dei propri bambini.

«Non forzerò mai nessuno dei miei figli ad essere ciò che non sono. Shiloh ha lo stile da uomo, ama la tuta da ginnastica, le piacciono i vestiti. Le piace vestirsi come un ragazzo. Le abbiamo dovuto tagliare i capelli. Le piace essere uomo in tutto. Pensa di essere il fratello dei suoi fratelli, non la sorella». Ultimamente sul set di "Salt", la piccola ha visto la madre in abiti maschili e si è molto divertita. L'attrice dal canto suo si dice affascinata dalla decisione della figlia: «Penso sia affascinante la scelta che sta facendo. Ai bambini dovrebbe essere permesso di esprimersi in qualsiasi modo vogliano senza giudicarli, perché è una parte importante della loro crescita. La società ha sempre qualcosa da imparare sul modo in cui ci giudichiamo ed etichettiamo a vicenda».

Per quanto riguardo gli altri figli, cuor di mamma non si risparmia in lodi: «Maddox è un vero e proprio intellettuale, ed è bravo a scuola, soprattutto in storia. Vorrebbe diventare uno scrittore o viaggiare nel mondo. Zahara ha una bella voce, è elegante e parla bene. Knox e Viv sono due classici bambino e bambina. Lei è realmente femmina e lui un vero uomo». La mamma vip si ritrova particolamente in Pax e Shiloh: «Mi somigliano molto, sono molto audaci, un po' selvaggi e spesso mi rendono nervosa. Sarà una bella corsa con loro e sono certa che mi faranno pagare il prezzo del biglietto».

Quanto a Brad, pare corrisponda esattamente al luogo comune che vuole i padri schiavi d'amore per le figlie femmine. «Le bambine possono chiedergli qualsiasi cosa e lui le fa». E sull'aver altri la figli la nostra è categorica: «Dipenderà da come staranno gli altri. Non vogliamo una famiglia talmente grande che non c'è più tempo da dedicare a ciascuno».

articoli correlati