Home Storie Racconti di genitori

Abbiamo scelto te e vogliamo aiutarti

di mammenellarete - 31.08.2023 - Scrivici

abbiamo-scelto-te-e-vogliamo-aiutarti
Fonte: Shutterstock
Questa è la storia di mamma Maria che ci racconta della sua bambina, adottata sei anni fa con problemi legati all'autismo. A volte sono demoralizzati, ma non mollano e vogliono aiutare la loro bambina

In questo articolo

Abbiamo adottato una bambina autistica

Io e mio marito abbiamo adottato 6 anni fa, in Italia, una bambina che secondo diagnosi aveva un lieve autismo ed allora un lieve ritardo mentale.

Già nel momento in cui l'abbiamo conosciuta, la bambina faceva ragionamenti che non avevano nessuna relazione con la realtà, difficoltà di linguaggio, leggeri problemi neuromotori e diverse stereotipi riconducibili all'autismo. 

A seguito delle nuove diagnosi eseguite in vari centri compresa la ASL, il ritardo che originariamente era lieve, è  divenuto grave e l'autismo di secondo livello.

Fin dall'inizio con mio marito abbiamo avuto con lei un rapporto alla pari, nel senso che pur con grande rispetto per le difficoltà  ed i tempi della bimba che ora ha quasi 14 anni, l'abbiamo sempre trattata come normodotata e mi sono resa conto che la piccola si prestava e provava a fare le attività molto più degli ultimi due anni, dove bacchettati noi da medici e terapisti, abbiamo ridimensionato notevolmente le richieste e la ragazzina ha perso motivazione e capacità. 

Come possiamo aiutarla?

Mio marito a lungo andare si è  un po' demotivato (e come dargli torto!!!!!!) Noi genitori siamo i primi ad essere stiracchiati da tutte le parti in trattamenti dove a volte neanche le terapiste riescono a trovare realmente un vero accordo comune...quando si parlano, e questo non accade spesso!

Il punto è che ora, sino ad oggi, non sono state individuate in realtà  anomalie genetiche tali da giustificare i disturbi della bimba, mentre lo scorso anno siamo venuti a conoscenza che entrambi i genitori facevano uso di sostanze ed alcool. Io non rinuncio a cercare di aiutare, almeno in parte, di migliorare la qualità di vita della ragazzina, ma quali figure e con quali specializzazioni, cercare?????

Secondo me, neanche più  le terapiste credono ormai che qualcosa sia recuperabile.

..ma io non mollo!!!!

Questa storia ci è stata raccontata da mamma Maria

Crea la tua lista nascita

lasciandoti ispirare dalle nostre proposte o compila la tua lista fai da te

crea adesso

TI POTREBBE INTERESSARE