Home Storie Racconti di genitori

Abbiamo organizzato il matrimonio via Skype, con lui in missione in Afghanistan

di mammenellarete - 19.05.2017 - Scrivici

afghanistan.600
Fonte: Pixabay
Stavamo insieme da quasi tre anni e il matrimonio non era neanche contemplato. Fino a quando, la sera prima della partenza, il mio futuro marito mi disse: "Se torno vivo dall'Afghanistan mi sposi?"

Ero fidanzata con il mio attuale marito da quasi tre anni e a metà marzo arrivò la comunicazione dalla caserma che era stato messo in lista per partire in Afghanistan i primi di agosto.

Passammo l'estate sempre insieme, anche se ogni tanto doveva allontanarsi per le esercitazioni. Il matrimonio non era per niente contemplato, finché la sera prima della partenza, era il 4 agosto, non mi disse questa frase:

"Se torno vivo mi sposi?"

Tra le lacrime ovviamente dissi di sì!

Passammo quei sei mesi lontani a organizzare il matrimonio via Skype, anche se proprio le ultime settimane persi tutti i contatti con la base mentre al tg passavano notizie di bombardamenti proprio alla sua caserma!

Una sera di dicembre uscii con mio fratello che voleva distrarmi da quell'inferno e al rientro a casa me lo trovai di fronte con l'anello di fidanzamento che non aveva potuto darmi prima di partire...

Sono passati nove anni e a ripensarci ho ancora i brividi.

Ora si sta preparando per un'altra missione, ma stavolta saremo in tre ad aspettarlo...

di mamma Manuela

(storia arrivata come messaggio privato sulla nostra pagina Facebook)

TI POTREBBE INTERESSARE

articoli correlati