Home Storie Racconti di genitori

2050 - Il pianeta ha bisogno di te

di mammenellarete - 13.01.2011 - Scrivici

2050_ap.180x120
Una mostra sull'ecologia per grandi e piccini Il mondo sta cambiando, e le previsioni non sono buone. Da un secolo e più l'inquinamento, la tossicità degli scarichi delle grosse industrie e lo spreco di acqua stanno portando il nostro pianeta sulla via dell'inospitalità. I mari sono più acidi, i ghiacciai si stanno sciogliendo, la concentrazione di CO2 nell'aria è sempre più alta. Il pianeta non è più quello che conoscevamo quando vi siamo "approdati". Lo sostiene anche Bill McKibben nel libro TerraA, così intitolato perché "questo pianeta non è più lo stesso e ha bisogno di un nuovo nome". Non possiamo tornare indietro, quindi: anche se oggi interrompessimo qualunque emissione, le alterazioni del terreno, delle acque e dell'atmosfera sarebbero tali da non potersi ripristinare nell'equilibrio originario. Neanche in 1000 anni. Perciò dobbiamo prima di tutto accettare l'idea che da ora, di fronte a questi potenti cambiamenti climatici, vanno adottati nuovi comportamenti che possano preservare quel poco che ci è rimasto. Camminare in punta di piedi, praticamente.

La mostra 2050 - Il pianeta ha bisogno di te, allestita a Milano con la collaborazione del Science Museum di Londra, vuole trasmettere ai più giovani un messaggio piuttosto chiaro: siate consapevoli!

Con giochi interattivi, quiz e test sulla cultura ambientale, adulti e bambini si immergono in un villaggio del futuro, dove nulla è sprecato, i materiali innovativi sfruttano il riciclo e il riuso, le tecniche agricole permettono la distribuzione di acqua e cibo a tutto il pianeta, tecnologia e natura convivono. Nei numerosi incontri organizzati per adulti e ragazzi, le discussioni toccano e approfondiscono tutti gli ambiti dell'abitare, muoversi, divertirsi, mangiare. Uno degli ultimi incontri prima che l'evento si concluda è la conferenza di Stefano Caserini e Gianluca Ruggieri sulla gravità dei cambiamenti climatici, al quale si può partecipare gratis presentando il biglietto della mostra. Se siete mamme milanesi o dei dintorni, potrete portare i vostri bambini alla Rotonda della Besana fino al 30 gennaio. Sarà un'esperienza divertente per grandi e piccini!

articoli correlati