Home Storie Pancione

Sono incinta. A chi lo dico?

di mammenellarete - 03.04.2012 - Scrivici

mamma-bambino-400.180x120
E' una delle notizia più sconvolgenti che si possano ricevere. Per quanto possa essere attesa, l'arrivo un bambino crea scompiglio e incertezze in tutta la famiglia, soprattutto nella mamma che aspetta. Ci sono donne che lo desiderano da anni, altre che non se lo aspettavano, ma in entrambi i casi la reazione è quasi sempre la stessa: quelle due linee sul test di gravidanza provocano una forte emozione, un senso di eccitamento misto a incredulità che sono difficili da controllare. Il primo impulso è quello di condividere la notizia con le persone più care, in primisi il proprio marito o compagno, se non è presente al momento del test.

Ma poi, a chi dovremmo dirlo? Dopo i futuri genitori, le altre persone che dovrebbero saperlo sono i parenti più prossimi, le persone a cui teniamo di più e che siamo certi saranno felici di ricevere questa notizia. Meglio però aspettare qualche giorno, per assorbire l'emozione ed essere lucidi al momento della condivisione.

 

Amiche, amici e colleghi andrebbero invece avvertiti per ultimi. Tra le amiche è possibile che ce ne sia qualcuna che non riesce ad avere figli, o qualcun'altra che non ne ha e allo stesso modo non compende la vostra felicità: è facile quindi rimanerci male se le rezioni non corrispondono a quanto ci attendavamo.

 

In assoluto gli ultimi a doverlo sapere sono i colleghi di ufficio. Anche se i rapporti sono ottimi e duraturi da anni, non è improbabile che scattino invidie e ripicche per il lungo periodo di astinenza dal lavoro che la maternità impone. L'ideale è attendere il terzo mese di gravidanza, quando i rischi di un aborto spontaneo si riducono notevolmente. In ufficio la prima persona a doverlo sapere è il capo, in modo da evitare che la voce gli arrivi prima che voi gli parliate. Dopo aver concordato con lui l'organizzazione dei 5 mesi di maternità e aver chiarito la gestione del lavoro fino ad allora, è il momento di condividere la lieta notizia con i colleghi.

 

Foto

 

Ti potrebbero interessare anche...

 

 

articoli correlati