Home Storie Pancione

"Signora, è un maschietto"

di Saby - 10.12.2013 - Scrivici

famiglia-felice.180x120
"Signora, è un maschietto". Adesso non chiedetemi cosa ho provato quando il dottore mi ha annunciato che avrei avuto un altro figlio e che questa volta era maschietto. Maschi o femmine, i figli si amano tutti allo stesso modo, sono parte di noi, sono il futuro che ci viene messo davanti mentre viviamo o sopravviviamo al nostro presente, ma per me, che ho già una bambina, avere anche un maschietto vuol dire avere tutto.

Ed eccomi qua, con il mio pancione che quasi coppia, con i miei 15 kg in più, la sciatica che mi tormenta e la paura della sala parto.

 

E' tutto pronto, le tutine bianche latte, i calzini azzurro cielo, abbiamo anche addobbato l'albero, chissà che tu non nasca il giorno di Natale, si sarebbe bello, ma tutto andrà come deve andare e spero solo vada tutto bene.

 

Tutto è al proprio posto, la valigia, la tu culla, lo scialle di lana blu, ho anche preparato qualche dolcetto natalizio, papà ti sta aspettando e sogna il suo campione e la tua sorellina non vede l'ora di provare ad essere grande, lei che non ha nemmeno 3 anni, è bellissimo vederla poggiare il capo sul pancione, fantastica e immagina il suo fratellino ed io mi commuovo davanti a tanta dolcezza.
Ed io? Ed io sono pronta al grande giorno?

 

Ora so con certezza che di tutte le paure di questo mondo quella di partorire è la paura che non fa paura,la paura che sai già supererai, il miracolo della maternità ti rende forte e coraggiosa e anche una fifona come me ce la può fare.

 

Due volte madre, due volte amore, due volte io che mi metto in gioco, anche se la crisi fa paura, anche se non potremo darti tutto, l'importante è che sappiamo darti il meglio e il meglio non è una maglia griffata, il meglio non è una scuola privata o una vacanza da sogno due volte l'anno, il meglio è poterti riempire d' amore, farti vivere una vita dignitosa confidando e sperando che i giorni migliori verranno e anche tu ne potrai godere. (LEGGI ANCHE: VOLEVO UN FIGLIO)

 

Sarai il mio regalo di Natale, il tuo pianto riempirà ogni silenzio, con te saremo famiglia e tua sorella avrà il suo amico per la vita. Amatevi sempre e non fatevi dividere da nulla e nessuno, non è facile al giorno d'oggi decidere di avere un figlio, spero facciate buon uso dell'amore che ripongo da madre nelle vostre mani.

 

Ti aspetto piccoletto, ti aspettiamo a braccia aperte, non vedo l'ora di stringerti a me e sentire ancora una volta l'emozione senza confine che si sente quando un figlio viene al mondo.

 

Io sono pronta. Mamma, papà e sorellina aspettano te per dire "Buon Natale!"

 

Mamma Mary, lettera scritta da Sabina B.

 

Sull’autrice

Sabina è pugliese e madre di un bambino di 5 anni. E’ autrice della pagina facebook Io con mio figlio e del sito internet http://www.ioconmiofiglio.it

 


  • Tutte le storie di Sabina

 

redazione@nostrofiglio.it

 

Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it

 

articoli correlati