Storie di mamme

Vorrei che mia figlia avesse un padre. Ma lui mi odia

Di mammenellarete
c8a1p1

28 Settembre 2015 | Aggiornato il 03 Gennaio 2017
Quando rimasi incinta non me ne accorsi subito. Il mio lui, purtroppo, non prese bene la notizia e si allontanò da me. Adesso mi sento messa su una croce. Perché io stessa non sapevo quello che stava accedendo nel mio ventre. Sono al quinto mese e a cinque giorni e sono sempre triste. Io lo amo ancora, vorrei che formassimo una famiglia

Facebook Twitter Google Plus More

L'8 agosto scoprii di essere incinta. Ero già di 14 settimane e tre giorni. Non mi accorsi subito di essere incinta perché, soffrendo di colite ulcerosa emorragica, il dottore mi aveva detto che per me quella era un'ipotesi rara. Quindi non credevo assolutamente che mi sarebbe potuto succedere.

 

All'inizio la mia storia con il mio lui era fantastica, ma in seguito fu rovinata da altre persone. E io, proprio durante il mio periodo di maggiore sofferenza, scoprii appunto di aspettare un bambino.

 

Fu una sorpresa, ma anche una doccia fredda per tutti i miei familiari e per il mio ex stesso, padre della mia bambina, che da allora si rifiuta di parlarmi e dice di odiarmi semplicemente perché non sapevo di essere incinta. Prima almeno avrei potuto decidere di interrompere la gravidanza. Questo ha detto lui.

 

Ma io non avrei mai abortito: non avrei mai potuto eliminare il frutto del mio amore. Certamente non potevo pretendere che lui mi rimanesse accanto, anche perché è un marinaio. Ha quasi 33 anni e ha già un figlio di 12 anni, che lui mantiene. Però, quando si incontrano non credo ci sia amore da parte del figlio, perché non si conoscono davvero.

 

E' come se lui ora mi punisse per tutto quello che è successo nella sua vita. Ma cosa dovrei dire io? Ho subito delle violenze, sono stata costretta a sposarmi. Avevo soltanto 20 anni. Eppure credo ancora nei sentimenti e non mi vergogno per ciò che ho vissuto. E' la mia vita.

 

Adesso mi sento messa su una croce. Perché io stessa non sapevo quello che stava accedendo nel mio ventre. Sono al quinto mese e a cinque giorni e sono sempre triste. Io amo questa persona. Sarei grata se qualcuna mi desse qualche consiglio, mi aiutasse a farlo tornare da me. Voglio fargli capire che io non sono la sua ex che gli ha rovinato la vita.

 

Ci terrei ad avere dei consigli, perché per me è la prima gravidanza. Vorrei solo che mia figlia avesse un padre e fosse felice.

 

di Michela 

 

(storia arrivata come messaggio privato sulla pagina Facebook editata dalla redazione)

Ho conosciuto il vero amore a 13 anni. A lui ho dato il primo bacio
L'amore non ha età e può superare ogni ostacolo
Coppia mista: nostra figlia ha tirato fuori il meglio di noi

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it!

 

Anche tu aspetti un bambino? Ti potrebbero interessare gli articoli sulla Gravidanza di nostrofiglio.it

LE ULTIME STORIE