Home Storie Pancione

Lo yoga in gravidanza

di mammenellarete - 14.09.2009 - Scrivici

yoga_gravidanza_big.180x120
Rilassarsi mentalmente in gravidanza è quello che tutte le donne vorrebbero. Poter passare nove mesi tranquille ed arrivare al giorno del parto senza aver sofferto minimamente di tocofobia o di qualche altro tipo di disturbo di contorno. Lo yoga in gravidanza potrebbe essere la soluzione per ritrovare il proprio equilibrio interno ed offrire parte di questa tranquillità anche al piccolo che sta crescendo dentro di voi.

Ti potrebbero interessare anche...

 

 

Questa pratica è l’esercizio che unisce la mente ed il fisico in un’ unione verso la ricerca dell’energia della vita (prana) che è possibile portare internamente al proprio corpo con la respirazione tipica dello yoga, quella ritmata chiamata Pranayama.
Lo yoga viene dalla cultura induista e significa proprio legare, congiungere, unire. In effetti l’intenzione che questa pratica si propone è proprio quella di poter unire mente e corpo in una dimensione totale di relax.
La posizione ideale, tramite cui si praticano gli esercizi, è quella con gambe incrociate, gomiti appoggiati sulle ginocchia e mani con pollice ed indice congiunti: è la posizione che favorisce l’unione di corpo e spirito.

 

Cosa favorisce lo yoga in gravidanza?

 

L’obiettivo principale è proprio quello di riuscire ad affrontare meglio la gravidanza ed arrivare al parto in tutto relax. Varrebbe a dire una sorta di corso pre parto o un cammino di gravidanza per aiutare la donna ad affrontare al meglio questi nove mesi importanti.

 

Gli esercizi di yoga permettono di allontanare tutti quei disturbi fastidiosi tipici della gravidanza come nausea, stanchezza, gonfiore (soprattutto di gambe e piedi) che creano uno stato diffuso di malessere nella donna in stato interessante.

 

Lo yoga è ideale nel periodo della gravidanza perché riesce a combattere tutti quei cambiamenti fisiologici che si subiscono in gravidanza come sbalzi relativi alla circolazione del sangue che subisce dei rallentamenti perché si è costrette a pompare sangue anche per un’altra persona!
Oppure serve a favorire davvero il relax intorno alla donna per distendere i pensieri ed evitare che si arrivi al giorno del parto troppo tese.

 

Tutto è svolto in armonia, ogni esercizio è connesso all’altro e punta ad un rilassamento globale della persona: se con calma la donna effettua esercizi di respirazione, questi influenzeranno la parte fisica creando anche tranquillità a livello mentale. E se una donna incinta è rilassata, il bambino che cresce dentro di lei lo avverte e continua a vivere con gli influssi postivi che la mamma gli sta emanando.

 

Grazie allo yoga, inoltre, la donna incinta impara ad assumere la postura corretta da tenere in gravidanza che, con il peso del pancione, sta cambiando, evitando di poggiare tutto il peso da un parte o assumere una posizione troppo sbilanciata.

 

Hai mai praticato yoga in gravidanza? Raccontaci la tua esperienza!

 

Ti potrebbero interessare anche...

 

 

articoli correlati