Home Storie Pancione

La pole dance prima e dopo la gravidanza per mantenersi in forma

di mammenellarete - 03.10.2011 - Scrivici

pole-dancing-400.180x120
Abbiamo intervistato Raffaella Steele, insegnante di pole dance e amministratrice del sito www.poledance.it, per conoscere i vantaggi e i rischi della pole dance prima e dopo la gravidanza.

Mamme nella rete - Sono molte le donne che praticano la pole dance? quante di loro lo fanno anche in gravidanza? Raffaella Steele - La pole dance è una disciplina che sta riscontrando molto successo fra donne di ogni età e ceto sociale. Fino a un paio d'anni fa si contavano circa 500 praticanti in Italia, ma dopo il boom dello scorso anno il numero di allieve è aumentato un po' ovunque. Attualmente è in corso un censimento della federazione italiana per determinare a grandi linee quante persone praticano la pole dance nel nostro paese. Per la sua natura acrobatica, non è molto adatta ad essere praticata da donne incinte.

MNR - quali sono i vantaggi sulla salute del corpo e sulla psiche? RS - La pole dance è un workout sia aerobico che anaerobico. A parte i benefici dell'attività aerobica (dimagrimento), la pole dance aumenta la forza fisica, l'equilibrio, la flessibilità e la coordinazione. Sul piano psicologico gli effetti sono legati all'autostima e alla consapevolezza di sé e di superamento dei propri limiti.

MNR - La pole dance migliora anche la tonicità dei muscoli pelvici? RS - Non sono ancora stati effettuati adeguati studi medici per rispondere con certezza a questa domanda. Una certezza però c'è: la pole dance è una delle migliori forme di allenamento per gli addominali e in generale tutta l'area del tronco e delle cosce. I muscoli presenti in queste parti del corpo contribuiscono al benessere del pavimento pelvico in quanto migliorano l'attivazione dei muscoli pelvici.

MNR - Praticare la pole dance fa bene anche al feto? RS - Non è tendenzialmente uno sport da praticare in gravidanza, quindi no.

MNR - Migliora le prestazioni sessuali e le possibilità di concepimento? RS - I benefici riguardanti la sfera sessuale sono più legati alle conseguenze psicologiche della pole dance. Le donne si sentono più attraenti e di conseguenza attirano l'attenzione dei loro compagni.

MNR - Perché consigliare la pole dance anche alle donne incinte? RS - Non mi sento di consigliare la pole dance in stato di gravidanza.

MNR - Quali sono le regole generali per praticare la pole dance in sicurezza? RS - Non ci sono particolari controindicazioni negli esercizi a terra, mentre quando si imparano le mosse acrobatiche è buona norma avere qualcuno che ti segue personalmente nell'allenamento. Le prime volte è molto difficile orientarsi e capire quello che si sta facendo, soprattutto se si è a testa in giù. Alcune pole dancers fanno anche uso di materassi e prodotti antiscivolo. Il resto è tutto buon senso, perché la pole dance non si impara in pochi giorni e prima di buttarsi in certi esercizi, soprattutto se di livello avanzato, è importante prepararsi adeguatamente.

MNR - Fino a quale mese di gravidanza si può praticare? RS - Solo il proprio medico, sulla base di adeguate analisi, può stabilire se la donna è adatta a dedicarsi all'attività sportiva oppure no. A titolo puramente teorico posso affermare che se si frequenta un corso di livello base si consiglia di interrompere entro la ventesima settimana. Solitamente però le istruttrici interrompono subito il corso, in quanto le assicurazioni non prevedono un risarcimento e si preferisce quindi attendere il termine della maternità per riprendere il corso in tutta tranquillità. Nemmeno in una gravidanza priva di complicazioni si consiglia di praticare la pole dance, perché il cambiamento del baricentro dovuto all'ingrossamento della pancia rende impossibile (oltre che rischioso) eseguire esercizi, anche semplici, al palo. Anche dopo il parto è buona norma praticare degli esercizi leggeri in modo da ripristinare la posizione dei muscoli dell'addome, prima di tornare al palo. Inoltre, buona parte della forza accumulata durante l'allenamento viene perduta durante la gravidanza e sforzi eccessivi potrebbero causare danni irreparabili.

Foto: Flickr

articoli correlati