Home Storie Pancione

La bufala delle mamme smemorate

di mammenellarete - 03.02.2010 - Scrivici

mamma_590.180x120
C'è voluta una ricerca universitaria ma almeno ora ne abbiamo la certezza scientifica: la gravidanza non danneggia il cervello delle donne. Il mito della mamma-smemorata è una bufala che non trova fondamento biologico, ma solo ragioni comportamentali. Lo studio ha coinvolto 1.241 donne di eta' compresa tra i 20 e i 24 anni sottoposti a test sulla memoria. Le donne sono state seguite per 4 anni e sono state sottoposte a questi test a intervalli regolari, 76 mentre erano incinte e 188 dopo il parto.

Ebbene, dai risultati gli scienziati non hanno notato alcun cambiamento significativo nell'agilita' mentale delle donne o nella memoria.

Inoltre, non sono state registrate differenze significative nei punteggi dei test delle donne in procinto di diventare mamme e nelle altre donne non incinte. Pertanto gli scienziati hanno concluso: ne' la gravidanza, ne' la maternita' ha effetti negativi sul cervello delle donne.

"Parte del problema - ha spiegato Helen Christensen, coordinatrice dello studio - e' che i manuali sulla gravidanza dicono alle donne che possono andare incontro a problemi di memoria e di concentrazione, cosi' le donne e i loro partner sono pronti ad attribuire i vuoti di memoria a un sintomo fisico della gravidanza. (...) Le donne incinte probabilmente spostano la loro attenzione dalle questioni di lavoro alla nascita del bambino, mentre le neomamme si concentrano solo sul nascituro".

Foto di David Clow - Maryland

articoli correlati