Home Storie Pancione

L'alimentazione e il peso in gravidanza, come regolarsi

di mammenellarete - 18.02.2009 - Scrivici

alimentazione_peso_gravidanza_big.180x120
Curare l’alimentazione in gravidanza, è abitudine sana e corretta per affrontare, all’insegna della salute, uno dei periodi più importanti della vita di una donna e di un bambino. In effetti, nutrirsi dei giusti alimenti in questi nove mesi, non può altro che giovare anche al vostro piccolo, che nascerà sano e robusto. I cibi di cui si nutre la mamma arrivano, attraverso la placenta, al feto che cresce grazie alle sostanze nutritive.

Bisogna sapere, inoltre, che, la placenta funziona anche da filtro e depuratore e porta all’eliminazione di sostanze tossiche e, quindi, di rifiuto.

 

Ti potrebbero interessare anche...

 

 

Se la mamma assume cibi non particolarmente nutritivi e ricchi di certi tipi di grasso non essenziali per l’organismo, la placenta non assimilerà e rifiuterà quelle “tossiche”. Il risultato può essere un bambino non molto nutrito. L’alimentazione, inoltre, è importante per non assumere chili di troppo in gravidanza. Vige la consuetudine permissiva, per le donne incinte, di poter mangiare abbondantemente perché, per nove mesi, si mangerà per due, ma questo non è assolutamente vero.

 

Segue>>

 

Il peso è importante. In media l’aumento dovrebbe essere di circa 12-13 chili. Andare troppo oltre questi limiti potrebbe comportare dei rischi, senza contare l’enorme fatica, dopo il parto, per perderli. Iniziare una gravidanza con il giusto peso è già un vantaggio; in effetti, le donne obese vanno incontro a maggiori rischi sia nel concepimento, sia nel travaglio, che nel parto. Una donna obesa può provare maggiore dolore durante il travaglio a causa della presenza di grasso in eccesso attorno al tessuto vaginale che ostruisce il canale del parto.

 

Segue>>

 

Quali sono, dunque, gli alimenti giusti da assumere?

 

Innanzitutto, bisogna curare molto la modalità di cottura dei cibi. Prestare attenzione alla carne e alle verdure: vanno cotte bene, in quanto potrebbero essere la fonte di alcuni batteri che causano infezioni, gravi per la gravidanza, come toxoplasmosi e listeriosi. Consumare molta frutta e verdura fa sempre bene e poi alcuni tipi di vegetale ed alcuni frutti aiutano a fissare il ferro (arance, melone, fragole e poi, patate, broccoli,pomodori): sostanza fondamentale per la donna in gravidanza e per il feto. Ovviamente il ferro è contenuto in carne rossa, piselli, cereali, fagioli secchi ecc.. Le calorie in più da assumere, rispetto alla normalità, dovrebbero essere di circa 100 Kcal/a l giorno nel primo trimestre. Questo, poi, è il periodo in cui non si assume tanto peso perché è previsto come, il tempo della nausea e quindi del rifiuto del cibo. Bere tanto è la regola principale: i liquidi aiutano a condurre le sostanze nutritive alla placenta.

 

Segue>>

 

Nel secondo trimestre

 

È il terzo trimestre di gravidanza

 

Moderazione e piccoli accorgimenti aiutano a vivere una gravidanza serena.

 

Com'è la tua alimentazione? Dai i tuoi consigli alle altre mamme nel nostro forum "Aspetto un figlio"!

 

--- Ti potrebbero interessare anche...

 

 

articoli correlati