Home Storie Pancione

Incinta di 8 settimane e positiva alla toxoplasmosi

di mammenellarete - 24.05.2016 - Scrivici

pancione.600
Fonte: Pixabay
Scoprii di essere incinta di 8 settimane e anche positiva alla toxoplasmosi. Ci sentimmo dire da tutti: "Siete una coppia giovane, meglio l'aborto perché il vostro bambino rischia un buon 2% di aver contratto l'infezione e i danni possono essere anche gravi". Ma io sentivo il cuore di mio figlio che batteva. Anzi era tutto cuore, visto che misurava circa 1,8 cm! Un cuore che urlava alla vita! 

Io e il mio compagno siamo insieme da 11 mesi ed è in arrivo nostro figlio a fine giugno. Io ho 25 anni, lui 32. Appena abbiamo effettuato il test le due linee rosse ci hanno emozionato, spaventato, commosso!

 

Un mix di emozioni per una gravidanza inattesa e un po' prematura visto che si era morosi da poco. Comunicammo la lieta notizia due giorni dopo alle rispettive famiglie. Per noi fu subito festa!

 

Facemmo le dovute analisi: scoprii di essere incinta di 8 settimane e anche positiva alla toxoplasmosi. L'avidità purtroppo non mentiva: "toxoplasmosipericoncezionale".

 

Iniziarono le corse in ospedale tra dottori e infettivologa. Ci sentimmo dire da tutti: "Siete una coppia giovane, meglio l'aborto perché il vostro bambino rischia un buon 2% di aver contratto l'infezione e i danni possono essere anche gravi".

 

"Potete riprovarci più avanti", ci dicevano. Noi li guardavamo increduli. Rispondemmo: "Scusate, voi date valore a un ipotetico 2% di trasmissione. Noi vogliamo guardare il nostro 98% e anche se fosse nostro figlio non lo uccidiamo".

 

Perché, credetemi, dicono che 8 settimane non sono nulla, ma io sentivo il cuore di mio figlio che batteva. Anzi era tutto cuore, visto che misurava circa 1,8 cm! Un cuore che urlava alla vita! E fu così che cominciarono le ecografie di 2 livello ogni 20 giorni, analisi e analisi di controllo, bi-test, amniocentesi (che, tornassi indietro, non rifarei).

 

E cominciarono anche le novene e le preghiere di amici e parenti, pure di gente che nemmeno conoscevamo. E il nostro bambino cresceva sano e perfetto nel mio ventre con l'amore di tutti e di Dio. Ad ogni ecografia dicevo a Gesù: "Sia fatta la tua volontà, e se fosse di farlo star male piuttosto il suo male donalo a me". Lui stava bene, sempre.

 

Poi, la scoperta del sesso. E' un maschio e si chiama Ezechiele che significa 'forte con l'aiuto di Dio'. Lui è il nostro miracolo, lui così piccolo ma così forte. Vale la pena combattere per i nostri figli, sopportare tutto per loro. E la fede care mamme aiuta molto. Con tutto l'amore... Non abortite...

 

Sabato 18 giugno alle ore 15:51 dopo 24 ore di travaglio, 4 induzioni di gel e sole 3 spinte è nato a 38+6 il nostro Miracolino Ezechiele. 50cm per 3020kg di amore!

 

Grazie per avermi tenuto compagnia in questi meravigliosi 9 mesi! Auguri a tutte

 

di Giulietta

 

Leggi anche:

 

La forza e dolcezza di Cristian, allievo non vedente di jujitsu

 

Gravidanza, cane e gatto no problem

 

Toxoplasmosi in gravidanza

 


La toxoplasmosi in gravidanza, rimedi e cure

 

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it oppure scrivila direttamente nella sezione Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it!

 

TI POTREBBE INTERESSARE

articoli correlati