Home Storie Pancione

Incinta del secondo figlio. Ho paura

di Saby - 22.07.2013 - Scrivici

bambino-1-anno-400.180x120
Ci è arrivata una richiesta d'aiuto come messaggio privato sulla nostra pagina facebook. Una mamma di 25 anni aveva da poco scoperto di essere incinta del suo secondo bimbo e scriveva per chiedere un consiglio ai nostri lettori: come riuscire a tenere questa seconda gravidanza inaspettata sapendo di essere in una condizione economica precaria e vivendo in tre in un bilocale? I consigli non sono tardati ad arrivare. La storia ha appassionato sia le nostre lettrici che noi della redazione. Il racconto che leggerete di seguito è tratto liberamente dal racconto della mamma in difficoltà ed è stato scritto da una delle nostra autrici di mammenellarete. Abbiamo fatto leggere questa storia in anteprima alla protagonista: ci ha dato il permesso di pubblicarla e si è emozionata molto...

di Saby

 

Avevo 24 anni quando son diventata tua madre. Ero pronta, sentivo che tuo padre era l'uomo giusto e che io potevo essere e diventare madre.

 

Che importa se il nostro bilocale era troppo stretto? Era, è un bilocale. Non una reggia, ma chi ha detto che i figli vivono felici solo nelle grandi case? I figli sono felici nelle case piene d'amore, e noi di amore da donare ne avevamo tanto.

 

Per sei mesi ho aspettato con ansia che quel test segnasse positivo e non puoi immaginare quanta amarezza, sconforto, tristezza sentivo in me quando mi accorgevo che non era il mese giusto.
Proviamoci ancora dicevo a me stessa e a tuo padre.

 

Desiderare un figlio è qualcosa che non si può spiegare, è istinto, è voler donare amore in modo completo, autentico.
Un figlio dipende da te, è parte di te, è un dono senza valore, dicono che a tutto esiste un prezzo… beh, mio figlio un prezzo non ce l'ha.

 

Poi sei arrivato! Amore mio, sei arrivato e hai riempito la nostra vita. Hai solo 13 mesi, hai bisogno di me, di noi, sei così piccolo e innocente, desiderato e amato come nessun'altra cosa al mondo, ricordo ancora il battito del cuore e il profumo della tua pelle quando ti hanno poggiato sul petto.

 

In quel momento ho sentito che il quadro della mia vita si era completato o forse iniziava in quel momento la mia vita!

 

Ok, te lo chiedo, puoi capirmi? Sei pronto per un fratellino?
Dimmi che sei pronto e spazza via le mie paure, spazza via le mie ansie, le mie incertezze, la mia insicurezza, il mio rammarico, il rammarico di avere in grembo un altro figlio, figlio anche lui dell'amore, figlio anche lui della stessa passione, il rammarico di aver sbagliato, ma posso chiamare questo scricciolo in grembo "errore"?

 

Una casa troppo stretta, una mamma senza lavoro, il lavoro di papà che va e viene, ora dimmi, cosa faccio "ciollolo"?
Dovremmo cambiare casa adesso, dovremmo fare sacrifici, e tu? Così piccolo! Quanto amore ti toglierò? Vi daremo una vita dignitosa? Vi farò da madre mancare qualcosa?

 

Come vorrei avere da te la risposta che cerco. L'altro giorno mi son informata per l'interruzione di gravidanza, avevo bisogno di qualcuno che mi facesse ragionare: posso davvero rinunciare a questo figlio? Lui è già parte di me, respira con il mio respiro, si fida di me, sono già sua madre!

 

Sono la stessa donna che guardava un test di gravidanza e si chiedeva : "Perché non arrivi?"

 

Sai, penso che forse sarà dura. Certo, penso a come potrò accudire due bimbi così piccoli, ma un giorno forse tu mi ringrazierai perché con questo figlio tu crescerai, sorriderai, dividerai la maglia preferita, mangerete lo stesso gelato, scambierete i vostri jeans (se è un fratello ovvio), complici in camere tramerete alle mie spalle. Vi divertirete, lo so!

 

Sì, ma mamma ha tanta paura.

 

Ho letto però che la paura si supera, che l'amore è più forte del dolore, dicono che "Dio vede e provvede".
Che ne dici ciollolo? Lo vuoi un fratellino?

 

Io credo di si!

 

Sull’autrice della storia

Saby è pugliese e madre di un bambino di 5 anni. E’ autrice della pagina facebook Io con mio figlio e del sito internet http://www.ioconmiofiglio.it

 

Ti potrebbe interessare:

 

 

redazione@nostrofiglio.it

 

Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it

 

articoli correlati