Home Storie Pancione

Il mio principe, nato a 32 settimane

di mammenellarete - 30.01.2014 - Scrivici

neonato-prematuro.180x120
Salve, leggevo da Facebook che cercate storie di bimbi nati prematuri e ho deciso di raccontarvi la mia storia. Sono Imma, la mamma di due splendidi bambini. La mia prima figlia e venuta al mondo dopo giusto un anno di matrimonio con una gravidanza bellissima nata a 40 settimane e 2 giorni... Dopo 6 mesi ho scoperto di essere di nuovo in attesa. Per me e stato un tuffo al cuore perché non me lo sarei aspettata, o meglio, non ero pronta. Non sapevo fare ancora la mamma, ero appena tornata a lavoro... Era tutto così strano... ma pensai che se Dio avesse scelto me per farmi diventare così presto di nuovo mamma qualche motivo ci doveva essere. Ho vissuto una gravidanza bellissima,

lavoravo, accudivo la mia piccola la casa...

 

Fino a quando il giorno dopo il 1° compleanno della mia piccola, mi svegliai in un lago di sangue. Non sapevo che cosa era successo, mi ricordo che piangevo e svegliai subito mio marito.

 

Corremmo in ospedale (avevo anche un dottore privato che chiamai e non corse all'ospedale anche se ci abitava affianco), il dottore di turno mi fece l'eco e mi disse che il bimbo stava bene, ma dovevo essere trasferita perché in caso di nascita prematura loro non erano attrezzati.

 

Così mi trasferirono in un altro ospedale. Sono stata ricoverata 20 giorni, ma nessun dottore mi sapeva dire cosa avessi (e non ho mai visto il mio dottore privato, lo chiamavo io per aggiornarlo). Dicevano che forse dato che ero rimasta incinta troppo presto, si fosse spezzato un capillare dell'utero. Il bimbo stava bene e cresceva...

 

Mi fecero tanti analisi, anche un tampone vaginale (mai avuto risposta, perché non si è mai più trovato. Chissà le infermiere che fine gli hanno fatto fare).

 

Dopo 20 giorni un dottore mi fece uscire facendomi firmare le dimissioni (perché non sapevano neanche loro cosa avessi e non volevano prendersi la responsabilità).

 

Io firmai perché ero stanca di essere visitata ogni giorno da un dottore diverso e mai nessuno mi diceva cosa avessi avuto...

 

Appena uscii dall'ospedale, andai dal mio dottore privato (perché mi fidavo di lui) e mi disse di stare a riposo.

 

Così feci. Mi trasferii da mia madre.

 

In quei giorni avevo sempre mal di schiena, ma credevo che era stato il letto dell'ospedale che mi aveva distrutta.

 

Il giorno 31 ottobre intorno alle ore 16, ero sul letto di casa e c'eravamo solo io e mio padre perché mia madre aveva portato la mia piccola dal pediatra.

 

Mi venne un forte mal di schiena e sentii come se fosse scoppiato un palloncino.

 

Scesi dal letto e mi accorsi che avevo rotto le acque.

 

Chiamai subito mio padre e mi portò in ospedale. Arrivammo e mi portarono in sala parto. Mi fecero stare lì 2 ore, mi venne la febbre alta e le acque diventarono scure. Per fortuna un angelo di dottore se ne accorse e subito mi porto in sala operatoria.

 

Mi fecero il cesario, io tremavo come una foglia...

 

Alle 18.30 nacque il mio principe di 32 settimane e 5 giorni. Pesava 2 kg e 80 g ed era lungo 46 cm.

 

Io riuscii a vedere solo un piccolissimo piedino... (LEGGI ANCHE:ANTONIO PIO, NATO PREMATURO A 24 SETTIMANE)

 

Lo trasferirono in un altro ospedale perché lì non c'era posto in terapia intensiva. Fu accompagnato da mio marito e mio padre che mi fecero un video.... era bellissimo, piccolissimo..

 

Io lo vidi da vicino dopo 3 giorni. Un'emozioni unica! Restò in ospedale per 20 giorni. Il 19 novembre lo portai a casa... e ringraziando Dio è sanissimo.

 

Adesso ha 2 anni e 3 mesi ed è un bimbo vivacissimo e tanto bello.

 

Grazie per avermi fatto raccontare la mia storia

 

di Imma

 

(messaggio arrivato sull'email redazione@nostrofiglio.it)

 

Leggi anche: parto prematuro, vi racconto il mio miracolo

 

 

redazione@nostrofiglio.it

 

Le vostre storie del forum di nostrofiglio.it

 

Anche tu aspetti un bambino? Ti potrebbero interessare gli articoli sulla Gravidanza di nostrofiglio.it

 

articoli correlati