Home Storie Pancione

Il cuore del feto: ecocardiogramma

di mammenellarete - 20.11.2009 - Scrivici

ecocardiogramma_big.180x120
Il cuore del bambino è uno dei primi organi a formarsi nelle prime settimane di gestazione e dalle prime ecografie è già possibile ascoltare il suo battito, una sensazione emozionante che fa sentire viva la vita che sta crescendo in noi. È uno degli organi più importanti e qualsiasi tipo di malformazione potrebbe compromettere lo sviluppo del piccolo. Molte mamme si chiedono se è possibile prevedere irregolarità a carico del cuoricino. È possibile grazie ad un esame di routine che la mamma compie per controllare lo stato di salute del bambino, ossia la semplice ecografia ostetrica. In genere se ne effettuano tre, una nel primo trimestre, una nel secondo e una nel terzo, ma questo tipo di esame rivela solo un terzo dei difetti al cuore del feto.

Per valutare in modo più approfondito si ricorre all’ecocardiografia che rivela l’80-90% dei difetti a carico del cuore. Ciò permette di poter intervenire in tempi debiti e cominciare, eventualmente, già una terapia intrauterina mentre il piccolo è ancora in grembo, somministrando farmaci, oppure programmando il parto in un ospedale dotato di reparto di cardiochirurgia pediatrica.

Ma in quali casi va effettuato questo esame particolare?


Sicuramente se vengono a presentarsi dei fattori che aumentano il rischio di anormalità cardiache, come:

- quando esistono delle malformazioni cardiache in famiglia, ad esempio a carico della mamma, del papà del piccolo, oppure se la coppia che sta per avere il bambino ha già un figlio che soffre di cuore;

- quando la mamma ha contratto malattie infettive come la rosolia, se è affetta da diabete che necessità dell’assunzione di insulina;

- quando l’ecografia morfologica ha già destato sospetti di malformazioni a carico del cuoricino;

- quando ci si trova di fronte ad una gravidanza gemellare e i due feti monozigoti hanno una sola placenta in comune.

L’esame viene effettuato con una semplice scansione ecografica che permette di valutare in profondità l’eventuale presenza di malformazioni al cuore.

Hai mai eseguito questo tipo di esame?
Dillo sul nostro forum!

articoli correlati