Home Storie Pancione

I sintomi della gravidanza

di mammenellarete - 03.04.2009 - Scrivici

sintomi_gravidanza_big.180x120
È possibile riconoscere i segnali di una sperata gravidanza. I sintomi possono variare da donna a donna: il seno può presentarsi più gonfio, si potrebbero avvertire degli odori che danno fastidio, nausea e divenire più sensibili del solito. Spesso i sintomi sono simili a quelli avvertiti in attesa dell'arrivo delle mestruazioni.

Ti potrebbero interessare anche...

 

 

  • Amenorrea: l’assenza di mestruazioni è il segnale più evidente; talvolta può succedere che proprio in quei giorni si registrino delle perdite lievi di sangue che non corrispondono al flusso dell'abituale mestruazione. Possono essere le cosiddette “perdite da impianto”: quando l’embrione si annida nell’utero, produce qualche lieve filamento di sangue che perdurerà per pochissimo tempo. In caso di amenorrea, è consigliabile fare un test di gravidanza;
  • Tensione al seno: il turgore delle mammelle può manifestasi anche molti giorni prima dal giorno presunto della mestruazione. Nelle prime due settimane di gravidanza il seno tenderà ad ingrossarsi e a diventare turgido per il livello di progesterone che aumenta. Fastidio ed irritabilità ai capezzoli, maggiore presenza di vene intorno alle mammelle stesse; l’areola può diventare più scura e sulla superficie possono anche comparire lievissime protuberanze (tubercoli di Montgomery, quelle ghiandole che durante l’allattamento producono una sostanza lubrificante e disinfettante);

 

  • Temperatura corporea: dalla seconda metà del ciclo la temperatura si stabilizza intorno ai 37° ed oltre il periodo delle presunta mestruazione. Questo è un segnale abbastanza importante per quelle donne che per circa tre mesi hanno registrato la loro temperatura basale quotidianamente. In effetti il progesterone tende ad far aumentare la temperatura e in stato di gravidanza il livello di questo ormone è abbastanza elevato;
  • Urina: qualche giorno prima della mancata mestruazione, può presentarsi uno stimolo frequente ad urinare. Le urine, in gravidanza, sono molto importanti per confermare la presenza o meno dello stato interessante. Quando si esegue l’urinocoltura, si valuta la presenza dell’ormone HGC che compare solo nelle donne in stato interessante;
  • Pesantezza addominale: un gonfiore generale e la tensione nella zona in questione, sono sintomi che se uniti a quelli già menzionati, sono un segnale di gravidanza.

 

Sono i primissimi segnali che, con il progredire della gravidanza, possono diventare nausea, vomito, sensibilità ad odori e stitichezza. Nel caso in cui si siano avuti rapporti sessuali non protetti e un ritardo di almeno cinque giorni del ciclo, si potrà effettuare un test di gravidanza. Se il test domestico risulta positivo si potrà procedere con le analisi del sangue che ne daranno conferma.

 

Ti potrebbero interessare anche...

 

 

articoli correlati