Home Storie Pancione

I miti da sfatare in gravidanza

di mammenellarete - 21.04.2009 - Scrivici

miti_sfatare_gravidanza_big.180x120
Quante volte avrete sentito dirvi in gravidanza : “ la pancia è a punta, avrai un maschietto”, oppure” la pancia è tonda, avrai una femminuccia”? Tantissime volte, le credenze popolari sono talmente diffuse che la maggior parte delle volte vengono prese per vere come la questione sul concepimento e la luna. Sono tanti i miti da sfatare in gravidanza. George Saade, della University of Texas Medical Branch a Galveston, in un articolo pubblicato sulla rivista Scientific American, dà una spiegazione scientifica a tutti i fenomeni e le credenze. La forma della pancia

Vi hanno sempre detto che la pancia a punta vuol dire avere un maschietto in grembo, la pancia tonda, invece, dilatata sui fianchi significa che il vostro bambino sarà femminuccia. Questo non è vero scientificamente, poi può anche capitare che avvenga, ma è solo una pura coincidenza.
Scientificamente la forma della pancia dipende solamente dai muscoli addominali della donna e da quanto gli ormoni abbiano fatto rilassare le articolazioni pelviche per fare spazio al feto.

 

L’età del padre

 

Molti sostengono che quanto più grande sia la madre, tanto più siano alti i rischi che un bambino nasca con delle complicazioni e che l’età del padre, in tutto ciò, non coincida. Questo non è vero.
Anche l’età del padre è fondamentale, anche se gli uomini, a differenza delle donne, possono procreare in età molto avanzata.

 

Bruciori di stomaco

 

Vi hanno mai detto che se in gravidanza avvertite bruciori di stomaco, questo vuol dire che il vostro bambino nascerà capellone? In questo caso un fondo di verità c’è, ma è solo un collegamento che potrebbe portare alla nascita di un bimbo con molti capelli.

 

In un’indagine effettuata sulle gestanti è emerso che l’82% delle donne in gravidanza con bruciori di stomaco, ha partorito un bambino “capellone” questo può avere un spiegazione: gli estrogeni possono causare reflusso esofageo e controllare anche la crescita dei capelli del feto.

 

Sollevamento pesi

 

Tantissime volte avrete sentito di non fare sforzi in gravidanza, di stare a risposo perché l’affaticamento avrebbe portato a problemi importanti per il prosieguo della gestazione. Sollevare pesi, o fare attività fisica mirata in gravidanza, non fa distaccare la placenta, come molte vi hanno detto. Certo, sollevare pesi affaticherebbe ancora di più la schiena, ma non provoca il distacco della placenta

 

Maschietti ed appetito

 

Se il bambino è un maschietto, allora la mamma mangia di più. C’è qualcosa di vero in tutto ciò, ma in effetti in media un maschietto pesa di più alla nascita rispetto ad una femminuccia e può anche essere che il testosterone del piccolo, aumenti l’appetito della gestante.

 

Hai mai creduto a queste "verità" popolari? Continua la conversazione sul nostro forum!

 

articoli correlati