Storia

Il giorno in cui mi dissero: "Niente battito, la gravidanza non andrà avanti"

Di mammenellarete
estategravidanza

29 Settembre 2017
Il ginecologo mi guarda e dice: "Sei di 5 settimane, ma non andrà avanti, fattene una ragione". Oggi ho un bellissimo bambino di 4 anni. E' nato sì prematuro, ma per colpa del ginecologo che non ha mai messo in conto quei due mesi.

Facebook Twitter Google Plus More

Sono una mamma di due splendidi maschietti. Mentre per il primo è andato tutto per il meglio, il secondo mi ha fatto tribolare...

 

Due mesi senza ciclo... test negativi... prolattina alle stelle che prelude a un tumore al cervello... risonanza negativa...

 

Per fortuna, sia la fame che la pancia crescevano e mio marito mi dice dopo l'ennesimo test negativo: "Per me sei incinta".

 

Dopo una settimana senza dire nulla a nessuno rifaccio il test e... sorpresa! Eccole le due lineette. Segnano 3+.

Chiamo mio marito e con una scusa lo faccio tornare a casa dal lavoro.

Gli dico di entrare in bagno e trova il test positivo. Gioia enorme!

 

L'indomani vado dal ginecologo gli spiego la storia e lui mi azzanna dandomi della pazza per aver fatto la risonanza incinta.

Mi visita in malo modo e... nulla... non si vede nulla..

 

Mi rivisita con la sonda ed eccolo là... in alto... in alto... niente battito... sacco vitellino quasi inesistente...

 

Il ginecologo mi guarda e dice: "Sei di 5 settimane, ma non andrà avanti, fattene una ragione".

Infatti oggi ho un bellissimo bambino di 4 anni. E' nato sì prematuro, ma per colpa del ginecologo che non ha mai messo in conto quei due mesi.

 

Non fidatevi se non del vostro istinto mammine care...

 

un saluto a tutte

Emanuela

 

(storia arrivata come messaggio privato sulla pagina Facebook di nostrofiglio.it)

 

LE ULTIME STORIE