Home Storie Pancione

Dopo l’aborto, meglio una nuova gravidanza subito

di mammenellarete - 10.08.2010 - Scrivici

aborto_590.180x120
Dopo aver subito un aborto, le donne possono di nuovo tentare di diventare madri e non esiste motivo valido per ritardare la nuova gravidanza. Questa è la tesi di una ricerca dell'Università di Aberdeen - Scozia, diretta dalla dottoressa Sohinee Bhattacharya. La ricerca ha preso in esame un campione di 31.000 donne che tra il 1981 e il 2000 hanno subito un aborto spontaneo durante la prima gravidanza e sono rimaste di nuovo incinte poco dopo. In base a tale studio, gli esperti diretti dalla dottoressa Bhattacharya sostengono che prima le donne iniziano la gravidanza post-aborto, prima tale processo avrà esito positivo e sereno, soprattutto se si parla di soggetti con più di 35 anni.

Segue>>

Ti potrebbero interessare anche...

Spiega infatti la capo-ricercatrice: "Le donne che hanno superato i 35 anni di età hanno più probabilità di incontrare problemi nel concepimento, mentre le donne di età superiore ai 40 anni hanno un 30% di probabilità in più di aborto spontaneo, che sale al 50% per chi ha compiuto 45 anni di età. Qualsiasi ritardo nel tentare un concepimento potrebbe ulteriormente diminuire la loro probabilità di avere un bambino sano".

Le conclusioni di Bhattacharya e colleghi sembrano mettere in discussione quanto sostenuto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Secondo i medici OMS, infatti, tra l'aborto e la nuova gravidanza dovrebbero passare almeno sei mesi.

Gli studiosi di Aberdeen, al contrario, sostengono che le indicazioni dell'OMS rimangono assolutamente valide per i Paesi in via di sviluppo, dove l'età media delle gravidanza è ancora molto bassa. Nei Paesi industrializzati, invece, dove le donne tardano a diventare madri, va considerata più corretta la regola del 'provarci subito'.

Fonte: "No need to wait after miscarriage: study", ABC Science, 6/08/010

Ti potrebbero interessare anche...

TI POTREBBE INTERESSARE