Home Storie Pancione

Colla delle cozze per riparare le membrane fetali

di mammenellarete - 25.01.2010 - Scrivici

embrione_590.180x120
Una ricerca della Northwestern University, diretta da Phillip Messersmith e pubblicata dall'American Journal of Obstetrics & Gynecology ha prospettato l'utilizzo di una colla naturale prodotta dalle cozze ("Mytilus edulis") per riparare i difetti delle membrane fetali. L'adesivo naturale che i mitili utilizzano per ancorarsi agli scogli potrebbe infatti essere in grado di chiudere i fori che a volte si creano nel sacco amniotico, evitando così la perdita di liquido che può essere causa di parti prematuri.

Messersmith e la sua squadra hanno constatato che alcune di queste lacerazioni si auto-riparano, ma per altre sarebbe necessaria una sorta di collante biocompatibile, in grado di sigillarle. Così, la scelta è caduta sulla cozza e la sua colla che, come dimostrano analisi chimiche, deve la sua forza ad una classe unica di proteine che contengono un'alta concentrazione di diidrossifenilalanina (DOPA).

Sulla base di tali scoperte, gli scienziati hanno creato due soluzioni: un polimero sintetico contenente DOPA e una sostanza che funge da catalizzatore. Tali soluzioni sono state testate, a confronto con altre sostanze, su membrane fetali in vitro in cui erano stati praticati fori. I risultati finali hanno incoronato come sigillante migliore quello a base di DOPA, sia per la sua capacità riparativa che per la scarsa tossicità.

Dato tale esito positivo, allora, la squadra della Northwestern University si appresta ora allo step successivo, cioè l'utilizzo del collante in questione su cavie animali.

articoli correlati