maschio o femmina

Scegliere il sesso del nascituro

Di mammenellarete
baby-boy-400

11 Maggio 2011
Poter scegliere il sesso dei propri figli prima del concepimento è sinonimo di progresso o è un modo per snaturare la nascita e la procreazione?
Alla fine degli anni sessanta l'ecografia, la cui storia ha inizio più di un secolo prima, ci permise di individuare anomalie e anormalità fetali, gravidanze multiple, la corretta crescita del feto e il suo sesso.
Agli inizi del ventunesimo secolo i progressi tecnologici sono arrivati al punto di permetterci addirittura di scegliere se il nascituro sarà un maschio o una femmina.
Esistono metodi e teorie più o meno efficaci, che consistono in specifiche scelte alimentari o nel calcolo dei giorni dell'ovulazione, e non si può dire che funzionino sempre come desiderato.

Facebook Twitter Google Plus More


Fiona Mathews e i suoi collaboratori delle Università di Exeter e Oxford, sono giunti alla conclusione che sia la dieta a determinare il sesso del nascituro.
Per avere una figlia femmina bisogna prediligere calcio e potassio, contenuti nei latticini e nel pesce fresco, verdura, pasta, riso, agrumi ecc, mentre una dieta ricca di sodio e potassio favorirebbe invece la nascita di un bambino maschio.
Una ricerca delle Università di Maastricht e Deft, diretta dalla dottoressa Annet Noorlander, afferma inoltre che mamme vegetariane hanno altissime probabilità di avere figlie femmine.
La teoria del metodo Selnas afferma che la membrana dell'ovulo sia dotata di una carica elettrica, che si alterna ciclicamente da positiva a negativa, e che la sua polarità attrarrebbe in un periodo gli spermatozoi che portano il cromosoma X e nell'altro quelli del cromosoma Y.
Per un figlio maschio il cromosoma Y è attratto dalla carica positiva, viceversa il cromosoma X è attratto da quella positiva. Tuttavia non è accertato che il metodo sia efficace sempre, e perciò bisogna anche lasciar fare alla natura.

Con il calcolo del periodo dell'ovulazione, determinando la curva della temperatura, osservando le secrezioni, nei giorni che precedono l'ovulazione sarebbero favoriti gli spermatozoi dal cromosoma Y, mentre i portatori del cromosoma X sarebbero avvantaggiati da 2 a 5 giorni dopo l'ovulazione.

In America i metodi naturali sono messi da parte invece per una meccanizzazione sempre più accentuata dei rapporti e della vita. Non ci stupiremmo se fosse già possibile, oltre al sesso, scegliere il colore degli occhi, dei capelli e della pelle, e magari anche il carattere e il quoziente intellettivo.
Tramite la fecondazione in vitro è possibile scegliere in laboratorio i cromosomi ( X o Y) dello sperma del padre in funzione del sesso desiderato. Tale metodo, pur sollevando molte polemiche per motivi deontologici ed etici è già applicato negli Stati Uniti, mentre è proibito in Europa.

Se poteste scegliere il sesso del vostro bambino, lo fareste? Avete usato qualche metodo per alzare le probabilità di aver eun maschio o una femmina? Hanno funzionato?

Foto: Flickr

LE ULTIME STORIE