Talenti

Mio figlio ama la danza sportiva ed ha un grande talento

Di mammenellarete
bimbi
16 Maggio 2019
Sono una mamma di tre bellissimi maschietti. Uno di loro ha un talento artistico spiccato: adora la danza sportiva e, ogni volta che balla, ha un grandissimo successo. Io e mio marito lo sosteniamo sempre, ovviamente non lo abbiamo mai obbligato a fare nulla. Se un giorno lui volesse terminare questo percorso, noi lo appoggeremmo, come lo appoggeremmo per ogni altra decisione.
Facebook Twitter Google Plus More

Mi chiamo Daniela e ho 33 anni, sono mamma di tre meravigliosi maschietti Francesco, Vittorio e Alessio. Ognuno di loro ha qualcosa di speciale che lo contraddistingue, ma uno, in particolare, ha un forte talento artistico.

 

Vittorio, oggi, ha quasi 10 anni e la sua storia inizia così: all'età di 3 anni gli viene diagnosticato il dsa (disturbo misto del linguaggio e apprendimento, per fortuna in forma lieve. Durante l'ultimo anno di asilo, nella sua scuola arriva un bidello che insegna danza sportiva ai bambini.

 

Dunque, il bidello, incoraggiato dalle maestre, insegna ai bimbi la baby dance. Mio figlio si innamora perdutamente di questa disciplina e mi supplica di portarlo nella scuola del maestro e così io faccio.

 

Questa scuola lui l'ha frequentata per 3 anni, pur essendo l'unico maschietto in mezzo a tante bimbe, ma non sentendosi per niente a disagio. Partecipa a molte gare, arrivando sempre alle prime posizioni.

 

Poi, un giorno tutto cambia. Il maestro decide di chiudere la scuola lasciando molti bambini nello sconforto: tra questi c'è anche Vittorio. Dopo 4 mesi, grazie ad un'amica, trovo una nuova scuola di danza sportiva vicino casa mia. Subito contatto la scuola e dopo qualche giorno io e mio figlio andiamo a visitarla.

 

Quando Vittorio conosce la nuova maestra di ballo le comunica subito che lui vuole" ballare con la ballerina", così la maestra comincia la ricerca di una bambina adatta a lui. Dopo un mese la trova ed iniziano a ballare insieme.

 

Il loro talento è così evidente che dopo due mesi di lezioni fanno la loro prima gara: un successo! Ovviamente non sempre è tutto rose e fiori, ma in questo anno i due bambini, da quando ballano insieme, sono cresciuti tantissimo e vanno molto d'accordo (che è una cosa molto importante).

 

Vi ho narrato la mia esperienza. Come ultima cosa sottolineo che io e mio marito lo sosteniamo sempre, ma non obblighiamo nessuno. Se un giorno lui volesse terminare questo percorso, noi lo appoggeremmo, come lo appoggeremmo per ogni decisione.

 

di Daniela

 

(storia arrivata come messaggio privato sulla nostra pagina Facebook)

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it

 

LE ULTIME STORIE