9 mesi

Dalle pagine del diario di una giovane mamma al nono mese di gravidanza

Di mammenellarete
nonomesegravidanza

09 Novembre 2017
La mia maternità non è perfetta, come non lo sono io, ma è ormai giunta al termine e mi ha regalato tante emozioni, prima tra tutte, quella di scoprirmi mamma, passo dopo passo, in questi nove mesi.

Facebook Twitter Google Plus More

Da una pagina del mio diario ...

La mia maternità.

 

La mia maternità è sentirmi goffa ma tentare di fare le stesse cose che facevo con 12 kg in meno tipo salire su una sedia di vimini e sfondarla.

La mia maternità è guardare le foto su Instagram di gravide perfette e capire che la realtà è ben altra e che quelle solo tutte fotoshoppate o fotocomplessate.

La mia maternità è iscrivermi ad un corso di yoga per poi non riuscire a fare più neanche la metà degli esercizi di stretching.

La mia maternità è camminare al mattino per strada e rendermi conto che non sono sola, con me ci sono i vecchietti in pensione che, ahimè, vanno a passo più veloce di me.

La mia maternità è sforzarmi di addormentarmi sul fianco sinistro per non comprimere la fantomatica vena cava per poi svegliarmi sempre sul lato destro con qualche senso di colpa.

La mia maternità è fare fatica a mettermi le scarpe e preferire quelle senza lacci negli ultimi 3 mesi.

La mia maternità è sentirmi dire "che bella pancia! Ma è una femminuccia vero?" No. È un maschietto.

La mia maternità è sentirmi dire, da gente che si conosce da appena 3 minuti che "dopo il parto non si tornerà mai più come prima" e pensare che la gente stronza esiste anche nei momenti in cui non dovrebbe ma che tu ti senti bella così come sei.

La mia maternità è sentire le esperienze tragicomiche delle gestanti sconosciute come fossero le mie migliori amiche quando invece le hai conosciute in sala d'attesa, in un laboratorio analisi.

La mia maternità è comprare cose che saranno assolutamente inutili ma che, quando le ho comprate, sembravano indispensabili.

La mia maternità è ritrovarmi con 9 fiale di sangue da riempire e la consapevolezza che non saranno mai le ultime.

La mia maternità è leggere a gambe in su pensando che faccia bene per poi ritrovarmele addormentate.

La mia maternità è mangiare per tutta la gravidanza formaggio di capra per poi scoprire, a fine vacanza, che non era un formaggio pastorizzato.

 

La mia maternità non è perfetta, come non lo sono io, ma è ormai giunta al termine e mi ha regalato tante emozioni, prima tra tutte, quella di scoprirmi mamma, passo dopo passo, in questi nove mesi.

 

di una mamma che ha scelto di rimanere anonima

 

Vuoi scriverci anche tu la tua storia? Mandala a redazione@nostrofiglio.it 

Storie correlate:

 

LE ULTIME STORIE