Storia

Da un momento all'altro mi ritrovo da sola e con due figli

Di mammenellarete
03_depressione_post_parto

26 Gennaio 2018
Questa è la mia storia, un attimo prima sei felice con un marito eccezionale (non siamo sposati) un figlio bellissimo e un altro in arrivo e un attimo dopo sei sola con due figli! Lui per me è stato il mio primo amore e il primo uomo in assoluto in ogni senso, non sono mai stata con nessuno oltre a lui, perciò mi ritrovo persa! 
Da stupida continuo a sperare che dandogli del tempo capirà che gli manchiamo, che vorrà riprovarci per il bene dei figli e perché infondo mi ama davvero. Spero in un confronto, in una spiegazione del perché tutto ciò è accaduto, ma so benissimo che non accadrà mai! 

Facebook Twitter Google Plus More

La mia storia ha inizio nel 2010. Avevo 19 anni, quando ritorno a fare richiesta di lavoro in Hotel dove 2 anni prima non mi avevano preso per via dell’età! 

Iniziai il mio lavoro di receptionist in questo albergo con l'intenzione di godermi quell'estate appieno in quanto uscivo dalla mia PRIMA storia, la mia prima esperienza direi insignificante e negativa! Infatti quell’estate è stata indimenticabile per me! Ma a un certo punto, un bellissimo giorno di fine maggio all’albergo arrivano dei clienti: arbitri di Milano che erano arrivati nella riviera romagnola per dei tornei di calcio! Dopo quel maggio sono venuti anche a giugno e luglio! Ecco proprio allora che inizia davvero il tutto.

Quel giorno di maggio vidi entrare lui, quell’uomo bello alto ed affascinante! Solo a vederlo il mio cuore prendeva volo, ed allora capii che era una strada di non ritorno per me! Solo che mi smontai subito, in quanto registrandolo ho visto che era ben 16 anni più grande di me, e più tardi scoprì anche che aveva 3 figli!

 

Allora per me diventò off limits per i miei principi... che ben presto svanirono! Sinceramente ancora oggi non saprei perché e come, ma lui mi aveva notata ed abbiamo iniziato ad interagire in modo cordiale a livello professionale e più avanti abbiamo iniziato questo nostro gioco di sguardi! Ci rincorrevamo in discoteca e ci scrivevamo su Facebook, e ogni volta il mio cuore prendeva il volo!

 

Alla fine a luglio ci siamo incontrati in discoteca, dopo di che ci siamo scambiati qualche messaggio e lui mi invitò ad uscire! Ero indecisa, avevo paura ma dall’altra parte non vedevo l’ora! Alla fine accettai, infatti siamo usciti una sera e siamo stati insieme in giro per la città fino a mezzanotte inoltrata semplicemente a parlare. Fui io a parlare maggiormente, lui mi ascoltò con molta pazienza e comprensione!

 

Dopo quell'uscita arrivò il momento di partire, solo che al solo pensiero stavamo male entrambi! Allora lui decise di rimanere con me per un po’, così iniziò la nostra favola! Uscivamo tutte le sere, mi portava in posti bellissimi e mi corteggiava tanto e in un modo unico. Alla fine ci siamo messi insieme con le mie mille paure e paranoie, lui si trasferì qui nella Romagna per stare con me!

 

Per me ogni momento era buono per passare del tempo con lui!

 

I miei quando hanno saputo di questa storia hanno iniziato a ricattarmi, volevano che lo mollassi (e io a loro avevo detto che la differenza d’età era solo 10 anni e nulla dei figli), mi promisero di avverare il mio sogno mandandomi a Londra a studiare e tanto altro! Ma ovviamente io da testarda e alla fine innamorata pazza di quel arbitro milanese che mi rubò il cuore rimasi con lui difendendo la nostra storia! Ma gli ostacoli non erano finiti lì, perché a fine ottobre, grazie agli esami del sangue periodici per via della tiroide, scopriamo che sono incinta! Già incinta dopo neanche 3 mesi che ci conoscevamo!

 

Alla scoperta è panico totale, non sapevo cosa fare! Lui disse che avrebbe accettato qualsiasi mia decisione perché capiva in che situazione mi trovavo, ma non nascondeva il fatto che lo voleva quel bambino. Alla fine tra mille dubbi e paure ho deciso di tenerlo!

 

L’abbiamo detto ai miei il giorno del compleanno di mio padre! C’è stata una settimana di gelo e silenzio totale, ma alla fine lo accettarono e ne furono felici! Così a novembre 2010 andammo a vivere con i miei! La gravidanza andava benissimo, ho lavorato fino a un mese prima dal parto, e nel 2011 è nato lui, è nato Mattia, il mio principino, la luce dei miei occhi!

La nostra vita procedeva in un modo favoloso per quanto riguardava la vita da coppia e da schifo per la convivenza con i miei! Abbiamo sempre avuto difficoltà economiche dal 2010 al 2014 perché ho sempre lavorato solo io, lui qui non riusciva mai a trovare un lavoro, l’unica cosa che faceva era arbitrare e giocare al computer! Era depresso e si era chiuso in se stesso! Gli anni passavano e ovviamente non potevamo andare avanti così, perciò alla fine lui trovò un lavoro che a lui piace molto, guidare! Faceva il trasportatore, e a un certo punto grazie al lavoro che ha trovato là, ha voluto trasferirsi in Slovacchia dicendo di voler iniziare una nuova vita là! Per me non era un problema, essendo Ucraina la Slovacchia si avvicina molto alla mia cultura e lingua perciò dissi di sì subito, nonostante i miei fossero contro!

 

Così nel dicembre del 2014 ci trasferiamo in Slovacchia dove stiamo fino al 2016, trascorrendo nel frattempo comunque l’estate in Italia! Nel 2016 con la coda tra le gambe torniamo in Italia perché anche in Slovacchia le cose ci andavano male economicamente: questa volta perché ero io quella senza un lavoro! Durante l’estate troviamo entrambi lavoro stagionale e comunque tra le nostre difficoltà economiche e relazionali con i miei, siamo felici, affiatati!

 

Abbiamo sempre fatto le cose insieme, ci siamo sempre parlati e ci siamo sempre detti ti amo. Ci siamo sempre detti tutto! Per Natale del 2016 decidiamo di andare a Milano da mia suocera, così che lui potesse cercare lavoro a Milano sperando nella buona sorte! Tornai a casa a gennaio dopo una grande lite perché volevano entrambi, mamma e figlio, che stessimo là a Milano, ma io mi sentivo soffocare là in quelle 4 mura! Eravamo sempre a casa, mio figlio si annoiava, aveva bisogno dei suoi amici e dei suoi ritmi! Così tornai a casa con mio figlio e lui rimase a Milano dove appunto trovò un lavoro, un lavoro che ha già svolto e che ama!

Fa l’autista soccorritore di un'ambulanza! I piani erano di trovare una soluzione migliore per entrambi, fino a quando a febbraio scoprì di essere di nuovo incinta. Panico di nuovo perché la situazione in 7 anni non era affatto cambiata, ma alla fine decidiamo che nostro figlio avrebbe finito la materna qui in Romagna, io avrei fatto la stagione se mi avessero assunta, dopo di che avremmo iniziato la nostra vita, il nostro nuovo capitolo a Milano, assieme ai nostri cuccioli!

 

Ma non tutto durò molto e fu così bello, perché da quando iniziò quel nuovo lavoro, mio marito non era più lui! Non lo riconoscevo più, ma continuava a tranquillizzarmi e a dirmi che mi amava e che insieme a me nulla gli fa paura. Che ero la donna della sua vita!

 

A febbraio del 2017 scoppiò la bolla: mi ignorava, non veniva alle visite della gravidanza, non rispondeva più alle chiamate né ai messaggi, ad un certo punto disse addirittura di abortire, disse che non sapeva più cosa voleva e che aveva bisogno del tempo! Su Facebook metteva foto e post con donne “colleghe” di lavoro che lo chiamavano con nomignoli che usavo solo io! Alla fine disse che io ero rimasta incinta per tenerlo a mio fianco, per incastrarlo, per farlo tornare da me! Insomma da lì in poi il delirio, la mia vita non fu più la stessa!

 

La mia gravidanza procedeva bene, ma io non me la sono goduta per niente in quanto ero depressa e stavo male! Ho pianto tutte le lacrime che avevo, l’ho pregato e supplicato di non lasciarmi, mi sono annientata per lui e lui non ne ha voluto sapere nulla! Ha semplicemente voltato le spalle e ci ha lasciati: io incinta e suo figlio di 6 anni! Come se non bastasse ha dato ogni colpa dell’accaduto a me e non mi ha dato nessuna spiegazione del perché tutto ciò ci è successo! Mi ha lasciata per messaggio! Mi ha dato speranze e poi distrutto in un attimo tutto!

 

Alla fine sua figlia l’ha vista due volte, mi ha ringraziato per non avergli dato ascolto e chiama suo figlio ogni morte di papa. Non manda neanche 1 centesimo per il loro mantenimento anzi, fino a poco fa ero IO ad aiutare lui! E niente, la mia favola, la mia storia d’amore bellissima da invidiare da chiunque è diventata un incubo senza che me ne rendessi conto!

 

Lui per me è stato il mio primo amore e il primo uomo in assoluto in ogni senso, non sono mai stata con nessuno oltre a lui, perciò mi ritrovo persa!

Da stupida continuo a sperare che dandogli del tempo capirà che gli manchiamo, che vorrà riprovarci per il bene dei figli e perché infondo mi ama davvero. Spero in un confronto, in una spiegazione del perché tutto ciò è accaduto, ma so benissimo che non accadrà mai!

Io sono una persona molto fedele e sono più che sicura che nessun altro uomo entrerà a far parte della mia vita! Ora sto cercando di rialzarmi perché sono davvero a terra: senza lavoro, con due figli che mi faccio mantenere dai miei! Sto cercando lavoro per poter dare un futuro ai miei figli!

È un periodo nero per me, ma spero di rialzarmi e di riuscire a vedere la luce in fondo a questo tunnel!

Avrei voluto che per noi, per i figli, che ci avesse almeno provato a sistemare le cose!

Questa è la mia storia, un attimo prima sei felice con un marito eccezionale (non siamo sposati) un figlio bellissimo e un altro in arrivo e un attimo dopo sei sola con due figli!

 

Una mamma

 

(vuoi scriverci anche tu la tua storia? Mandala a redazione@nostrofiglio.it)

 

Ti potrebbe anche interessare:

Mamma giovane, ho scelto di tenere il mio bambino 

Mamma giovane, incinta mentre stavo ancora studiando 

 

LE ULTIME STORIE