Storia

Sono incinta del mio compagno, ma sono innamorata di un altro

Di mammenellarete
gravidanza

31 Gennaio 2018 | Aggiornato il 03 Settembre 2018
Dopo sei anni di relazione mi sono innamorata di un altro.  Quest'altra persona mi faceva stare bene, e lo fa tutt'ora. Sapevo che era sbagliato, ma a volte legarsi a qualcuno non è una cosa che si può controllare. Ora sono incinta del mio compagno e ho deciso di allontanare l'altro. Come donna, anche se non ho ancora il piccolo tra le braccia, sto imparando che una madre è pronta a sacrificare tanto per il bene e la serenità del suo tesoro. 

Facebook Twitter Google Plus More

Dopo sei anni di relazione (in cui in un episodio lui mi aveva più o meno tradita, anche se non saprò mai nello specifico cosa è successo e l'ho perdonato) io mi innamoro di un altro. 

 

Avevo conosciuto il mio ragazzo a 19 anni, prima storia seria per lui. Probabilmente eravamo giovani e non abbiamo gestito bene il rapporto.

Io, da più piccola, ho avuto per anni un carattere aggressivo, ero sempre nervosa, spesso me la prendevo con lui: probabilmente per questo lui ha cercato affetto tra le braccia di un'altra. Io ho cercato di non fare lo stesso errore, ma un po' forse non l'ho mai perdonato del tutto, un po' forse ho cercato di recuperare il rapporto per motivi vari (non volevo rimanere sola, avevo paura di non trovare un'altra persona, o semplicemente speravo di recuperare il sentimento).

Alla fine ho fatto lo stesso errore, se non peggio.

 

Quest'altra persona mi faceva stare bene, e lo fa tutt'ora. L'ho conosciuta poco più di un anno fa, non è della mia città, ma ci siamo sentiti sempre e ci siamo visti più volte. Sapevo che era sbagliato, ma a volte legarsi a qualcuno non è una cosa che si può controllare.

 

Ora sono incinta del mio compagno.

 

Ho deciso di allontanare l'altra persona, ma ho continui attacchi di ansia, la notte non dormo. Ho paura che mi dimentichi ed è una cosa che mi farebbe male dato che lui, in questa parentesi della mia vita, non è stata una distrazione o una cosa da nulla. Ha cercato più volte di farmi capire che non ero innamorata del mio ragazzo e che cercavo solo di salvare qualcosa di rotto, ma l'ho capito tardi. Il mio compagno non sa cosa è successo, non sa che io sono innamorata di un'altra persona e sto sperando che il dolore e l'ansia mi passino per il bene del piccolo, anche se non faccio che sentire la mancanza di una persona che è davvero importante.

Sto male fisicamente e moralmente, ma non voglio che il bambino passi quello che ho passato io da piccola, con genitori separati che non si parlano o odiano e in balia di soli baby sitter. Probabilmente con il tempo mi passerà, il mio ragazzo ora è felicissimo ed è certo che si prospetta un futuro bellissimo con un piccolo angioletto in casa.

 

Come donna, anche se non ho ancora il piccolo tra le braccia, sto imparando che una madre è pronta a sacrificare tanto per il bene e la serenità del suo tesoro. Chissà quante madri, anche in silenzio, stanno passando situazioni diverse: si sentono sole, hanno problemi in famiglia, con il marito, problemi di salute...

Una madre sa essere forte, fortissima, fin tanto che il suo piccolo amore ha bisogno di essere protetto e a volte è pronta a sacrificare anche se stessa per vedere un piccolo sorriso che cura ogni tristezza.

 

Una mamma

 

(vuoi mandarci una storia? Scrivila a redazione@nostrofiglio.it)

Leggi anche: per mesi sono stata l'amante di un uomo sposato e storia di un divorzio 

LE ULTIME STORIE