storie

"Salvamamme Passerotti" per i bambini di tutte le nazionalità

Di mammenellarete
Salvamamme-passerotti-400
25 luglio 2012
Si è tenuta ieri 24 luglio 2012, a Roma, presso il Parlamento Europeo, la conferenza di presentazione dei risultati dell'anno del progetto "Salvamamme Passerotti", un'iniziativa sostenuta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Politiche della Famiglia e l'Azienda Ospedaliera San Camillo - Forlanini, volta a sostenere le famiglie in condizioni di disagio socio-economico con bambini nati con particolari fragilità nell'importante percorso di crescita nel loro primo anno di vita.
In particolare, il progetto ha coinvolto 245 famiglie e 259 bebè, di 36 nazionalità diverse, di cui il 17 % italiane.
Facebook Twitter More

Ti potrebbero interessare anche...

 

 

Salvamamme

 

"Il progetto nasce con la finalità di rafforzare le politiche di prevenzione e di contrasto alle situazione di povertà estrema e di marginalità sociale - ha dichiarato Grazia Passeri, Presidente del Salvamamme - ma la sfida più grande che siamo riusciti a vincere è stata quella di creare una vera e propria interconnessione tra pubblica, privato e terzo settore per costruire un nuovo modello di welfare, tutto questo è stato possibile grazie al sostegno prezioso della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del San Camillo - Forlanini e dell'Happy Family Onlus".

 

In un periodo in cui le ferite sociali e la crisi economica si acuiscono sempre più, la solidarietà può essere una risposta, e quest'esperienza ne è un esempio concreto.

 

Ti potrebbero interessare anche...