Storie di mamme

Ecco come ho comunicato alla mia famiglia di essere incinta

Di mammenellarete
incinta
24 Settembre 2019
I momenti in cui ho raccontato alla mia famiglia di essere incinta sono stati davvero emozionanti: ognuno dei miei parenti ha reagito in modo diverso ed erano tutti felicissimi! Oggi voglio raccontarvi quegli istanti indimenticabili. Di Marzia Di Francesco.
Facebook Twitter More

Marzia. "Sono Marzia Di Francesco e oggi cercherò di ripercorrere insieme a voi il momento in cui ho comunicato alla mia famiglia che ero incinta. Dopo averlo detto a mio marito, ero talmente tanto felice che avrei urlato a tutto il mondo: "Sono incinta!".

 

Chiaramente non l'ho fatto e ho aspettato che passassero i primi tre mesi prima di rendere pubblica la notizia. Dovete sapere che io e la mia famiglia abitiamo nello stesso palazzo. Io sono al piano di sopra.

 

Così ho preso il test di gravidanza, l'ho conservato e lo conserverò per il resto della mia vita. Per l'esattezza, sono scesa di corsa dalle scale, con il test in mano. Sono andata davanti alla porta di casa, ho suonato e ho detto: "Mamma, sono incinta!".

 

Mamma di Marzia. "Era felicissima! Aveva il test di gravidanza in mano quando è venuta davanti alla porta della mia casa. Stavo cucinando e ho interrotto tutto, iniziando a tremare per la felicità. Ho provato un'emozione grandissima!".

 

Fratello di Marzia. "A quel punto sono arrivato io... e non ci credevo! Mia madre aveva iniziato a chiamarmi gridando, sono accorso pensando fosse successo qualcosa di grave. E invece mia madre ha detto: "Marzia è incinta!". Io non ci potevo credere: è stato uno dei giorni più belli della mia vita. Mi sarebbe piaciuto che fosse una femmina, per avere una nipotina. Ma quando Marzia ha scoperto che era un maschietto, il piccolo "babysauro", sono stato felicissimo!".

 

Marzia. "Poi l'ho comunicato a mia sorella: quel giorno non era in casa, ma era fuori poiché aveva un impegno di lavoro. Quando è tornata a casa, mi sono fatta trovare sul letto di mamma. Avevo preparato per lei un pacchetto con dentro il test di gravidanza. Alessia, tu ricordi questo momento?".

 

Sorella di Marzia (Alessia): "La prima cosa che ricordo è che era strano che mia sorella mi avesse fatto un regalo... Quando ho poi aperto il pacchetto e ho trovato il test, mi sono detta: "Non ci credo!". Sembrava proprio la classica scena da film: ho cominciato ad avere i brividi. E' stata un'emozione grandissima, forse è stata la più intensa di tutta la mia vita. Pensare che sarei diventata zia mi ha fatto da subito tremare le gambe. Tutti sanno quant'è bello essere mamma, ma pochi sanno anche quant'è bello essere zia! Sai che un piccolo esserino portà sempre contare su di te. Il mio sogno, inoltre, è sempre stato quello di avere un nipotino amante dello spettacolo...ed è nato Alessandro, che ama la musica. E' la mia gioia più grande".

 

Marzia: "Mio padre era fuori per lavoro e gli ho dato la notizia qualche giorno dopo. Gli ho fatto una sorpresa: avevo preparato un pacchetto che aveva dentro la prima ecografia. Avevo messo anche un portachiavi con il segno zodiacale del Toro perché Alessandro sarebbe nato proprio con questo segno, come papà.

Quando lui ha visto l'ecografia si è messo a piangere. Ho ripreso anche la scena, ma non mi ha mai dato l'autorizzazione di pubblicare questo video, perché non gli piace molto apparire ed essere al centro dell'attenzione. Proprio ora, mentre giriamo il video (che vedrete nel link in basso nell'articolo), c'è il piccolo Alessandro che reclama il seno. Ebbene, così ho cercato di farvi rivivere il modo in cui ho comunicato alla mia famiglia che ero incinta!".

 

di Marzia Di Francesco

 

Hai anche tu una storia da raccontare? Scrivi a redazione@nostrofiglio.it 

 

GUARDA IL VIDEO CON LA STORIA DI MARZIA DI FRANCESCO:

 

 

LE ULTIME STORIE