Il primo anno

Il neonato e il nuovo mondo da scoprire subito dopo il parto. I racconti e le esperienze delle mamme durante il primo anno di vita del bebè.

La cura della pelle del neonato in estate La cura della pelle del neonato in estate
il 31 Maggio 2011, Di mammenellarete
La pelle dei neonati è troppo delicata per essere esposta al sole, per questo bisogna evitare assolutamente l'esposizione diretta ai raggi solari, e comunque proteggerla sempre con creme adatte anche durante le passeggiate estive o sotto l'ombrellone.
Ecco per voi otto consigli della Skin Cancer Foundation per proteggere i neonati e in generale i bambini dal sole.
...continua
La diarrea del neonato La diarrea del neonato
il 30 Maggio 2011, Di mammenellarete
La diarrea nei neonati può essere di origine infettiva o non infettiva. Una diarrea non infettiva è causata da una alimentazione eccessiva, infiammazioni, metabolismo, intolleranza alimentare o allergia, sistema intestinale non completamente sviluppato. La diarrea di origine infettiva può invece essere causata da batteri o virus, si manifesta con una maggior frequenza e in genere è associata a vomito.
...continua
I tipi di latte per ogni fascia di età del bimbo I tipi di latte per ogni fascia di età del bimbo
il 24 Maggio 2011, Di mammenellarete
Per ogni fase della crescita del bebé, è necessario un diverso tipo di latte. La natura provvede da sé ad apportare i giusti elementi nutritivi, ma se il latte della mamma non è disponibile o sufficiente? Ci sono molti tipi di latte artificiale o sostitutivo per ogni fascia di età.
...continua
Aurelie Noyer fotografa neonati e future mamme Aurelie Noyer fotografa neonati e future mamme
il 06 Maggio 2011, Di mammenellarete
Specializzata nella fotografia di mamme in attesa, neonati e bambini, Aurelie Noyer fotografa principalmente con luce naturale, catturando particolarità, personalità e modi d'essere. Realizza ritratti e scatti sulla maternità, e in particolare ama immortalare i primi giorni di vita dei neonati, specializzandosi nella creazione di veri e propri setting artistici ma senza mai trascurare i particolari più semplici dei momenti di quotidianità.
...continua
Come scegliere il reggiseno e le coppette assorbilatte per l’allattamento Come scegliere il reggiseno e le coppette assorbilatte per l’allattamento
il 02 Maggio 2011, Di mammenellarete
Nella valigia da portare in ospedale non possono assolutamente mancare il reggiseno per l'allattamento e le coppette assorbilatte.
Il vostro seno cambierà molto durante la gravidanza e soprattutto dopo il parto, una volta avvenuta la montata lattea, infatti, il seno potrebbe aumentare di due taglie, ma è una cosa che scoprirete solo 72 ore dopo la nascita del bambino, per questa ragione non è consigliabile comprare i reggiseni da allattamento prima che il bimbo sia nato. Segue>>
...continua
Il ciuccio è il primo alleato per un sorriso sano e bello Il ciuccio è il primo alleato per un sorriso sano e bello
il 25 Marzo 2011, Di mammenellarete
La scelta della tettarella è fondamentale affinché la bocca del bambino, da subito, possa svilupparsi in modo sano e corretto. Ci siamo rivolti agli esperti di Asio per capire meglio quale ciuccio prediligere e acquistare per proteggere il sorriso dei nostri piccoli.
La fase neonatale della vita di un bambino richiede numerosissime attenzioni da parte della mamma, anche nello scegliere gli strumenti più semplici come il ciuccio. Il ciuccio, o tettarella, è il primo oggetto che il bambino mette in bocca e tiene per lungo tempo tra le gengive subito dopo il capezzolo ed il dito e, se scelto con accortezza, può diventare il primo alleato per assicurare uno sviluppo armonico della bocca del neonato.
...continua
Il mammarsupio porta neonato Il mammarsupio porta neonato
il 01 Marzo 2011, Di mammenellarete
Mammarsupio
Mammarsupio è un marsupio a fascia lunga per portare comodamente il bebè nei primi mesi e una buona alternativa al passeggino o al classico marsupio per il bambino fino a circa tre anni di vita.
L'idea del Mammarsupio, concepita dalla pedagogista Raffaella Doni in collaborazione con la Cooperativa Focus, è nata dall’esigenza di trovare un supporto per il neonato che fosse adatto al clima italiano. Fino qualche anno fa, infatti, le uniche fasce porta bebè che si trovavano in Italia erano di origine nord europea e, per la pesantezza del tessuto, poco adatte al nostro clima.
...continua
Il baby shower party per festeggiare la nascita del bebè Il baby shower party per festeggiare la nascita del bebè
il 11 Febbraio 2011, Di mammenellarete
La moda del momento per la maternità, direttamente dagli Stati Uniti, è la festa di buonaugurio per il nuovo nato in arrivo.
Il baby shower party (letteralmente, il brindisi per il bambino in arrivo) prevede che parenti, amici e soprattutto le altre amiche già mamme siano invitati, tramite partecipazioni ufficiali, presso la casa dei neo genitori con regali e cotillons per accogliere e celebrare la nascita del nuovo erede.
I futuri genitori si preoccuperanno di un lauto buffet e di addobbi floreali e decorativi per allestire la casa o la sala in cui gli invitati saranno accolti. Nel caso in cui tra gli invitati vi fossero altri bambini, i festeggiati si organizzeranno per preparare dei piccoli pensieri anche per loro.
...continua
Un incontro per la buona nanna Un incontro per la buona nanna
il 18 Gennaio 2011, Di mammenellarete
Un appuntamento al ThemilkBar con le mamme per parlare di SIDS
Nella stanza calda e accogliente che si trova al piano di sotto del ThemilkBar di Milano, Katiuscia de Leonibus di MAM Association e Giovanna Rivela, pedagogista, hanno parlato con alcune mamme delle regole per la "Buona nanna".
L'ambiente è rilassante, insieme leggiamo un pezzo de "Il piccolo principe", quello che racconta l'incontro fra il protagonista e la volpe. L'importanza dei riti (andare a trovare la volpe sempre alla stessa ora o compiere gesti semplici d'amore come la ninna nanna), rafforza il legame fra la mamma e il bambino, aiuta alla formazione delle sue abitudini e regole. Per questo anche per la buona nanna, è importante per entrambi rispettare alcuni rituali, piccoli gesti da ricordare perché il bimbo dorma sereno e in tranquillità.
...continua
Le malattie infettive dei bambini Le malattie infettive dei bambini
il 27 Dicembre 2010, Di mammenellarete
L'espressione "malattie infettive" identifica le affezioni che possono colpire i bambini, tipicamente, dagli anni dell'asilo fino a 12 anni.
Questo periodo della vita del bambino è particolarmente esposta alle infezioni per due ragioni:
lo sviluppo non completo di tutti gli anticorpi immunitari
il contatto frequente e continuo con altri bambini già contagiati
Nonostante queste malattie siano altamente contagiose e molto fastidiose per i bambini, nella maggior parte dei casi - e se esaurite entro l'età dello sviluppo -  sono innocue e non necessitano di particolari terapie.
Le malattie infettive o esantematiche sono tutte caratterizzate da eruzioni cutanee (gli esantemi), spesso pruriginose. Tali malattie sono frequentemente accompagnate da febbre, mal di gola, tosse, a volte mal di testa.
Vediamo le malattie una ad una per comprenderne i sintomi e capire quali siano le cure adatte:
...continua
Neonati sottopeso da mamme depresse Neonati sottopeso da mamme depresse
il 26 Agosto 2010, Di mammenellarete
Una news Ansa conferma che le mamme tristi, ovvero con depressione e ansia, durante la gravidanza possono dare alla luce bambini più piccoli del normale e più esposti a rischi di morte infantile.
Si tratta, sottolineano gli autori (ricercatori svedesi e bengalesi del Karolinska Institute e del Bangladesh Rural Advancement Committee), della riprova che i problemi mentali della mamma sono fra i principali responsabili di mortalità e cattiva salute infantile, soprattutto se la gestante è in condizione di povertà o fa parte di un basso status socio economico.
...continua
Le prime scarpine, come sceglierle Le prime scarpine, come sceglierle
il 11 Agosto 2010, Di mammenellarete
Alla nascita del vostro bebé avrete già ricevuto una decina di paia di scarpine diverse, dalle ciabattine con elastico agli scarponcini da montagna a misura di neonato.
Scopriamo insieme se queste calzature  possano davvero giovare al nostro bimbo.
Durante i primi mesi di vita il piede del bimbo si comporta come un organo di senso, permettendogli di esplorare l'ambiente intorno a lui e di ricevere informazioni sensoriali fondamentali per lo sviluppo dell'attività motoria.
...continua
Come prevenire e curare le ragadi al seno Come prevenire e curare le ragadi al seno
il 06 Agosto 2010, Di mammenellarete
Le ragadi al seno sono una delle maggiori motivazioni che inducono le mamme a desistere dall'allattamento naturale.
Le ragadi sono dei taglietti che si formano sul capezzolo della neomamma nei primi giorni in cui allatta il bambino. Solitamente spariscono, guarendo, in breve tempo. Tuttavia, in alcuni casi possono aggravarsi, sanguinare, diventare dolorose e provocare, alla lunga, una mastite.
Le cause principali della formazione di ragadi al seno sono l'errata postura del neonato durante la poppata o le poppate troppo lunghe.
...continua
In montagna con i neonati In montagna con i neonati
il 15 Giugno 2010, Di mammenellarete
Molte famiglie per le vacanze estive scelgono la montagna, ma come comportarsi con dei bambini molto piccoli a quote elevate?
La maggior parte dei pediatri sconsiglia la permanenza oltre i duemila metri. Oltre questa altitudine, infatti, la diminuzione dell'ossigeno e gli sbalzi termici potrebbero comportare disturbi del sonno, inappetenza e irritabilità nel bambino.
Ci sono, però, alcuni studi che sostengono che quella dei duemila metri sia una “frontiera” superabile anche con un bambino di pochi mesi. I primi tempi potrebbero essere duri, ma i bambini si adattano più dei grandi, l'importante è che la vacanza sia lunga e non solo di alcuni giorni.
...continua
Omeopatia e vaccinazioni Omeopatia e vaccinazioni
il 16 Aprile 2010, Di mammenellarete
Nel corso degli anni si è sviluppato un approccio sempre più naturale alla salute, tanto che l’omeopatia si è imposta come alternativa attendibile alla medicina tradizionale nella cura di alcune tipologie di malattie e disturbi.
Non è  un mistero che l’omeopatia non vada d’accordo con le vaccinazioni, che a dire il vero rappresentano un problema per la maggior parte dei genitori. Ciò che più spaventa di solito è la mancanza di informazioni che rende impossibile prendere una decisione consapevole.
...continua
Crosta lattea: qualche rassicurazione ai neo genitori Crosta lattea: qualche rassicurazione ai neo genitori
il 15 Marzo 2010, Di mammenellarete
La crosta lattea è un disturbo molto comune tra i neonati, si concentra sulla testolina dei bambini e comporta la desquamazione della pelle di questa zona.
Per i genitori alle prime armi spesso questo disturbo è motivo di ansia perchè non è ben chiaro cosa sia e soprattutto quale sia la sua origine. In realtà la crosta lattea non è altro che una forma di dermatite seborroica che non comporta alcun disturbo per il bambino: non è infatti causa di prurito o fastidio ma è solo uno spiacevole inconveniente estetico.
...continua
Autismo: possibile una diagnosi nei primi sei mesi di vita Autismo: possibile una diagnosi nei primi sei mesi di vita
il 19 Febbraio 2010, Di mammenellarete
L'autismo è un disturbo che rientra tra i disordini pervasivi dello sviluppo e interessa le funzioni cerebrali.
Si caratterizza per una marcata diminuzione dell'integrazione sociale e della comunicazione e viene diagnosticato in base alla presenza di un certo numero di indicatori comportamentali presenti in specifiche aree dello sviluppo.
Finora non si avevano prove scientifiche che una corretta diagnosi fosse possibile nei primi mesi di vita. Invece, un recente studio condotto dell’Università della California-Davis (UCD) MIND Institute di Sacramento ha dimostrato come i primi sintomi di tale patologia si possano riscontrare nel bambino già all'età di sei mesi, con balbuzie e riluttanza al contatto visivo e al sorriso.
...continua
Fasciatoio salvaspazio: cheap o chic Fasciatoio salvaspazio: cheap o chic
il 15 Febbraio 2010, Di mammenellarete
Qualche giorno fa vi abbiamo parlato del seggiolone salvaspazio e salvambiente Belkiz Feedaway. La soluzione ideale per chi viaggia spesso, per chi vive in spazi minimi o per chi stravede per l’ecologia.
Risponde alle stesse esigenze il fasciatoio richiudibile Nathi dello studio svedese byBo Design. Si appende al muro e si apre con un semplice gesto, anche tendendo in braccio il bambino. Il ripiano col materassino si sgancia e si porta in orizzontale, rivelando due mensole per appoggiare pannolini, creme, salviettine, borotalco ecc.
Da chiuso misura 87×52x18 cm, mentre aperto ha una profondità di 76cm e regge fino a 50Kg. Quanto al materiale, Nathi è fatto di legno di betulla ed è rifinito con vernici atossiche. Quanto al design, invece, presenta le tipiche linee nordiche: minimal e morbide, con angoli stondati.
...continua
Allattamento: ricerca norvegese sotto accusa Allattamento: ricerca norvegese sotto accusa
il 01 Febbraio 2010, Di mammenellarete
Come vi avevamo raccontato, il recente studio condotto dal dottor Sven Carlsen della Norwegian University of Science and Technology di Trondheim, che sosteneva l'equivalenza nutrizionale tra allattamento naturale e allattamento artificiale, ha suscitato parecchie polemiche.
Per dovere di cronaca accogliamo e pubblichiamo la precisazione in merito del gruppo "IBFAN Italia... per la protezione dell’Allattamento e dell’Alimentazione Infanti".
"Il latte artificiale è uguale a quello materno": questo è quanto hanno titolato numerosi giornali e siti internet di tutto il mondo nelle ultime settimane.
Il riferimento è a una ricerca del norvegese Sven Carlsen che ha destato scalpore nel mondo scientifico.
Peccato che sarebbe bastato leggere la ricerca del dottor Carlsen per capire che le conclusioni del suo lavoro non possono essere queste, perché lo studio non ha confrontato la salute dei bambini allattati al seno e dei bambini alimentati artificialmente.
...continua
Allattamento: il distacco dal seno Allattamento: il distacco dal seno
il 18 Settembre 2009, Di mammenellarete
Quando arriva il momento di sospendere l'allattamento e di iniziare lo svezzamento.
Siete stanche di sentire vostra madre o vostra suocera che vi fa degli appunti sul modo di allattare? Quante volte avrete sentito dirvi che è grande e non è necessario continuare ad allattarlo perché in questo modo lo si vizia?
Il distacco dal seno è sempre un dubbio che sorge quando la mamma avverte queste “lamentele” esterne o quando sente che è in vena di cambiamento, deve tornare al lavoro e quindi è necessario che il bambino inizi lo svezzamento. Ma quando è il momento giusto per staccarlo dal seno e quali sono gli accorgimenti da tenere?
...continua